I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Frascati: revoca finanziamento restyling piazza Vanvitelli, su Fb è uno show di insulti, minacce e claque. Riecco gli alfieri

FRASCATI (politica) - Mentre Vermicino perde una preziosa occasione di riqualificazione Gizzi e Forlini (e la claque) sputano fango contro chiunque si azzardi ad evidenziare quanto accaduto

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

La sensazione è che stavolta per volare troppo alto non si sia guardato in basso. Ovvero alla ciccia, al finanziamento. E così, colti di sorpresa, coloro che tanto si erano spesi (anche pubblicamente) ora sputano minacce e fango nella stantia ripetizione di un cliché rodatissimo.

Il dopo revoca del finanziamento del restyling di piazza Vanvitelli, a Vermicino, da parte della Regione Lazio è uno scontro social come da qualche tempo non si vedeva a Frascati. Il che, in tempo d'agosto, è niente male davvero.

LEGGI Frascati: la Regione Lazio revoca finanziamento da 270mila euro. Salta restyling di Vermicino?

bcc mutuo

A fare da collettore alle istanze della maggioranza - in particolare del consigliere delegato ai Lavori pubblici (che a quanto risulta da alcuni documenti in possesso de ilmamilio.it da mesi si firmerebbe già come assessore... ne parleremo più avanti), Gelindo Forlini - è un post pubblicato nelle scorse ore sul proprio profilo Facebook privato della consigliera Paola Gizzi, delegata alla Scuola, che in sostanza, tenta di mettere il bavaglio a chi scrive (ilmamilio.it) e alle opposizioni sostenendo a quanto pare, in sintesi, che la Regione Lazio - secondo lei e secondo dunque i beninformati - avrebbe le carte in mano e starebbe valutando il tutto dal momento che il Comune di Frascati ha solo di recente ottenuto il parere della Sovrintendenza sull'intervento in questione. Posizione questa a più riprese presentata dallo stesso Forlini in vari commenti, post e velenosi commenti.

Commenti nei quali la colpa è ovviamente di chi scrive e, ancor più grave, di chi scrive carte alla mano. Forlini, tra l'altro, sostiene anche che la carta nella quale la Regione Lazio comunica al Comune di Frascati la revoca del finanziamento da 270mila euro per scadenza dei termini della convenzione, sia anche documento segreto.

In tempi di trasparenza negli atti pubblici, in tempi di Riforma Madia e di Freedom of Information Act (Foia), quella di Forlini è davvero una posizione curiosa. Curiose logiche da Stasi, caro Forlini, cose da Ministerium für Staatssicherheit che erano in voga ai tempi della Repubblica democratica tedesca.

Ma poi, Forlini, cosa ci sarebbe da nascondere?

Insomma: la sostanza è che chi scrive non sa nulla e chi contesta (gli ex amministratori, su tutti Claudio Cerroni - LEGGI -, Francesca Sbardella ed anche Gianluca Travaglini) lo fa per "remare contro".

In tutto questo, chiaramente, arrivano gli alfieri che, finalmente, dopo essere stati silenti per settimane per il timore che davvero l'esperienza Mastrosanti finisse molto anzitempo, danno fiato alle trombe. E che fiato! Si fa sentire anche il "mastro di corte", di recente ricollocato come Don Abbondio. Una poltrona di prestigio c'è sempre.

Alfieri che si arricchiscono anche di nuove linee e di chi, tardivamente, cerca di recuperare posizioni perdute. Credeteci: uno spettacolo.

doffizi

Su Facebook, agone nel quale si continua a ritenere di poter scrivere e dire di tutto (fino al momento di mettere le carte in mano agli avvocati), è dunque uno spasso di insulti, minacce e rosicate. Di qua e di là. Giunto per rendere il Consiglio comunale di oggi (ore 13,30), quello dell'approvazione degli Equilibri di Bilancio, ancora più vivace di quanto già non sarà.

L'unica verità, al momento incontrovertibile, è che Vermicino ha perso l'unica occasione di riqualificazione che era passata da quelle parti negli ultimi 50 anni. E questo è un peccato mortale. Perché, a meno di miracoli che al momento non paiono all'orizzonte, del restyling vergato da Gelindo Forlini resteranno solo gli storni (o forse rondini) che sullo sfondo del render volano verso l'orizzonte sul far della sera.