I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Tromba d'aria e bomba d'acqua: Castelli romani in ginocchio, decine di chiamate ai vigili del fuoco

furgoncino sottopasso ciampino1CIAMPINO (cronaca) - Alberi crollati e strade impraticabili. Uomo intrappolato nel sottopasso dell'Appia Nuova. Crollato parte del muro di cinta dell'aeroporto

ilmamilio.it

Una violenta bomba d'acqua con tromba d'aria ha colpito la zona dei Castelli Romani nel primo pomeriggio di ieri. A Ciampino la violenza del vento ha fatto volare via un tratto di circa 200-300 metri del muro perimetrale dell'aereoporto, in viale di Marino, creando disagi agli aerei in pista.

Al sottopasso di via Appia Nuova in direzione Ciampino sono intervenuti i sommozzatori dei vigili del fuoco e altri mezzi dei pompieri di Marino, Nemi, Frascati, per soccorrere automobilisti in panne con le loro auto completamente coperte dall'acqua, alta oltre 1,5 metri.

LEGGI Ciampino: la bomba d'acqua allaga il sottopasso di via Appia, intrappolato un camioncino

Il conducente del furgoncino, un uomo di 50 anni romano, è stato soccorso all'interno del mezzo da lavoro all'interno del sottopasso ed ha rischiato di morire affogato, si trova ora sotto choc in osservazione al pronto soccorso dell'ospedale di Albano, trasportato da una ambulanza del 118, chiamata dagli agenti della polizia stradale.

danni maltempo

bcc mutuoSul posto alcune pattuglie della polizia stradale di Albano Laziale che hanno chiuso il viadotto e stanno regolando l'intenso traffico del pomeriggio.
Gran lavoro anche per polizia locale di Ciampino e di Roma Capitale, nelle aree adiacenti all'aereoporto, su via Appia Nuova, Grande raccordo anulare e via di Ciampino. Altri interventi per fulmini caduti su alberi, cartelli stradali volati e auto danneggiate da cadute di rami e alberi sono stati fatti dai vigili del fuoco a Nemi, Velletri, Marino, Rocca di Papa, Genzano e altri comuni dei Castelli Romani.
Problemi in gran parte delle zone periferiche di molti comuni, da Ciampino a Frascati, da Marino a Vermicino ed alla periferia romana. Numerose le chiamate ai vigili del fuoco per cantine allagate e strade impraticabili.

Alberi e rami caduti al parcheggio dell'ospedale di Villa delle Querce a Nemi, all'interno della scuola Garibaldi di Genzano, su via dei Laghi e linea ferroviaria interrotta per alcune ore sulla Roma-Velletri, per alberi e rami sulla tratta e per guasti alla linea elettrica soprattutto in prossimità della stazione di Ciampino.

LEGGI Nubifragio ai Castelli romani: problemi per i treni e le ferrovie

doffizi2