I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Conferenza dei capigruppo, botta e risposta con De Carolis. La verità di Monte Compatri Bene Comune

MONTE COMPATRI (politica) - L'ultimo scontro della serie è proprio sulla riunione e sulla relativa convocazione

ilmamilio.it - comunicato stampa

Da Monte Compatri Bene comune riceviamo e pubblichiamo.

"In un post al vetriolo sul suo efficiente profilo Facebook, l’ex Sindaco di Monte Compatri e neo presidente del Consiglio Comunale (nonché capogruppo di maggioranza) Marco De Carolis attacca la minoranza di aver disertato la Conferenza capogruppo in vista dell’ultimo Consiglio Comunale, svoltosi Martedì 1 Agosto.

Ripercorriamo la vicenda.

  1. Il Capogruppo di “Monte Compatri Bene Comune”, Fausto Bassani, inoltra una richiesta di convocazione della Conferenza Capogruppo il giorno 24 Luglio 2017 (prot. n°17254).
  2. Il presidente del Consiglio Comunale, in una nota del 27/07/2017 (prot. n°17557), oltre a lamentare che l’ufficio URP non abbia comunicato la richiesta di convocazione inoltrata dallo stesso Bassani (scaricando come al suo solito le responsabilità sugli altri, in questo caso       sui dipendenti), cerca maldestramente di riunire per la giornata del 1 Agosto alle ore 8.00, stesso giorno del Consiglio Comunale, la Conferenza dei capogruppo.
  3. Nella fretta (perché non vogliamo pensare che sia stato fatto di proposito), il presidente del Consiglio Comunale omette di inoltrare, dal 27 Luglio, la convocazione della Conferenza al Capogruppo di minoranza.

asdFrascati lunga

“Ci chiediamo come sia possibile convocare un organismo così importante nello stesso giorno del Consiglio Comunale – spiegano i consiglieri di “Monte Compatri Bene Comune”. – Se la Conferenza capogruppo è “un organismo che concorre a definire la programmazione dell’attività del Consiglio”, come ci si può dimenticare di inviare la convocazione, senza tener presente minimamente il carteggio con il capogruppo Bassani? Registriamo ancora una volta l’arroganza che questa Amministrazione continua a dimostrare, senza il minimo rispetto del Consiglio Comunale e della cittadinanza. Nel passato, in cinque anni, la Conferenza capogruppo è stata convocata due volte. Ma non è finita qui. Nel post su Facebook non c’è il minimo cenno al mancato inserimento nell’ordine del giorno della mozione presentata dalla minoranza. È chiaro che qualcuno cerca di avvelenare il dibattito politico in vista delle elezioni regionali. Chissà con quale partito si candiderà il presidente del Consiglio Comunale di Monte Compatri: il suo trasformismo, dalla sinistra alla destra, è un ricordo che non ci abbandona”.

Il post di De Carolis:

"Prima chiedono le riunioni urgenti e poi le disertano. Nonostante l’Ufficio relazione pubblico non mi avesse comunicato la richiesta della convocazione della conferenza dei capigruppo, e l’oggetto della stessa già parzialmente esaminato in Consiglio Comunale; questa mattina, avevo convocato i presidenti dei gruppi consiliari di Tinello Borghese.

Ero l’unico presente: né il Movimento 5 stelle, con il consigliere Elio Masi, né Monte Compatri Bene Comune, con Fausto Bassani, erano - alle 08:00 - nella sala giunta di Palazzo Borghese per discutere del dimezzamento delle commissioni.
Mi preme sottolineare, per prevenire le solite e futili polemiche della sinistra, che i tempi erano strettissimi e che il rappresentante della minoranza, Bassani, non era presente in Consiglio Comunale.
Quindi, addebitare la mancata partecipazione all’incontro di oggi ad una comunicazione in extremis significa solo fuggire di fronte alle proprie responsabilità.