I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

ASD Nuova Castelli Romani ferma le attività: "Con tanto rammarico, ma dopo sette stagioni finisce qui"

CASTEL GANDOLFO (sport) - La decisione dolorosa comunicata a mezzo stampa

ilmamilio.it - comunicato stampa

"Con tanto rammarico dopo 7 Stagioni finisce quì.

Potrei scrivere pagine intere nel ricordare moltissimi momenti di condivisione. Ma oggi è troppo dura. Purtroppo la leggerezza e il non pesare le parole non ci hanno permesso di continuare la nostra splendida avventura. Due anni fa eravamo arrivati ad un punto di non ritorno, una società gestita da tre Amici Roberto D'ammassa Luca Capri e Davide Di Giorgio che veramente senza un euro nel progettare e nel dare la possibilità a tanti ragazzi coadiuvati da allenatori (amici) sono riusciti a fare qualcosa di straordinario tutti insieme e portare a Castel Gandolfo questo sport, riattivare una struttura ormai abbandonata da anni fino alla promozione in Prima Categoria.

Chi ama questo sport e soprattutto chi pratica questo sport sa quanto può essere difficile. Società molto più vecchie e blasonate di noi nonostante strutture più adeguate e con un capitale sicuramente diverso sanno che non è facile e nonostante gli sforzi stentano a raggiungere la categoria.

Ebbene noi l'abbiamo raggiunta e per quattro stagioni l'abbiamo mantentuta.

Personalmente penso che un uomo si dice tale quando la parola ha una valenza un peso specifico. Mi sono sempre tenuto lontano dai chiacchieroni e politicanti. In questi sette anni nonostante siano passati per la nostra societa tantissimi ragazzi, nessuno mai ci ha dato una mano, perchè viviamo un mondo dove nessuno fa nulla per nulla. 

Oggi quello che mi da più fastidio è arrivare al 30 luglio e sapere che non ci sono i presupposti di iscrizione, quello che mi da più fastidio è la non chiarezza e le tante parole dette tanto per e soprattutto quelle non dette. Chi mi conosce sa che non parlo e soprattutto che mi rompe le palle parlare ma se lo faccio, lo faccio con cognizione di causa. Il facciamo questo costruiamo quest'altro lo lascio agli altri. Abbiamo sempre dato la priorità al gruppo alla collettività, chi è passato presso la nostra società ha sempre avuto difficoltà nell'andare via e spesso una volta andato è tornato. Abbiamo sempre vissuto con l'intento di divertirci e comunque con l'idea di far bene perchè perdere a nessuno piace.

Ecco oggi parlo per me..... io ho perso. Perdo perchè a fine stagione se mi avessero detto "con il bene che ti voglio ma non ci sono le possibilità per continuare", magari da Maggio avrei fatto tutto il possibile per cercare qualcuno che ci desse una mano e continuità alle nostre idee,al nostro modo di interpretare questo sport e se non fossi riuscito almeno potevo dire "ci ho provato"  Quando addirittura si paventava un trasferimento......!!

Un mese fa avevamo comunicato ai ragazzi che avremmo avuto un anno di pausa congelando la matricola aspettando un periodo migliore e chissà rivederci tra due anni. Poi il dietro front con " RAGAZZI CI ISCRIVIAMO con Comunicato Ufficiale. Oggi un nulla di fatto con la scomparsa definitiva della Società senza la possibilità di far nulla ma soprattutto l'impossibilità di non far sparire la matricola.

Perdo perchè so che a Luca non piacerà affatto perchè mi trovo in queste condizioni senza avere il suo appoggio. E comunque so che proverà la mia stessa sensazione nonostante ora ha altre partite da giocare. Oggi la nostra chiusura sarà motivo di gioa per altri e questo credetemi mi dà e ci dà tantissima soddisfazione. Per anni qualcuno ci ha invidiato e per anni ce la siamo goduta.

E pensare che solo 10 giorni fa era uscito una comunicato stampa sui progetti futuri... Mi spiace perchè tutt'oggi i ragazzi aspettavano noi e nostre notizie.

Ringrazo tutti, Roberto D'ammassa, Luca Capri, Alfredo Pezzi, Giovanni Buono, Alessio Fiatti, Silvano Trotta, Massimo Ballanti, Luciano Minervini,Andrea Amici, Francesco Marroni il supporter Paolo Sabatucci e inultimo ma solo per questione di tempo Marco De Rossi che l'anno scorso è stato scaraventato in questa giostra di montagne russe dove con tantissime difficoltà è riuscito a salvare la categoria in una situazione molto particolare... senza palloni senza luce e con una rosa ridotta all'osso ha fatto veramente un miracolo sportivo.

Ringrazio di cuore tutti uno per uno i ragazzi che hanno militato e hanno indossato la nostra maglia andado in giro per i campi sportivi indossandola con orgoglio. Ringrazio tutti i dirigenti, Alberto Tempesta e Daniele Terriaca che sono passati dalle nostre parti e soprattutto Armando Vita

GRAZIE A TUTTI

Davide e Luca"