I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Frascati e l'Europa, Iodice: "Quella mia interrogazione vecchia di 18 anni ma così attuale"

FRASCATI (politica) - L'ex consigliere comunale nel momento dell'euroscetticismo rispolvera un suo atto del 2000

ilmamilio.it

Dall'ex consigliere comunale Bernardo Iodice riceviamo e pubblichiamo.

"Egregio direttore,

ho letto l'articolo in calce indicato (LEGGI Euroscettiscismo, grazie al progetto "Grow-Th" l'UE premia Frascati) e mi è tornata in mente un'interrogazione da me presentata nel 2000 (18 anni fa).

La ripropongo alla Sua attenzione con un quesito: ero io troppo avanti o sono loro in colpevole ritardo?

    

"Il sottoscritto IODICE Bernardo, consigliere comunale di Alleanza Nazionale,

atteso che:

  • Frascati è da anni gemellata con alcune città europee
  • alla base della scelta di attuare la politica dei gemellaggi c'è sempre stata la volontà di perseguire l'ideale della costruzione di una casa comune europea anche quando tale idea era a molti invisa
  • soprattutto ai giovani compete la concreta realizzazione del progetto Europa
  • i giochi delle città gemellate dovrebbero rappresentare il momento culminante della celebrazione di detto principio
  • massimo risalto dovrebbe essere dato alla manifestazione e massimo dovrebbe essere il grado di coinvolgimento della comunità cittadina nella preparazione, nella condivisione e nello svolgimento delle manifestazioni propedeutiche
  • di converso, l'appuntamento annuale continua ad essere gestito in modo sotterraneo, amicale e poco rispondente alle finalità della politica dei "gemellaggi"

chiede di conoscere

se non ritengano opportuno per il futuro coinvolgere la comunità frascatana nella preparazione di questo incontro organizzando a tal fine selezioni per la formazione della rappresentativa di Frascati ai giochi.

Clicca sull'immagine per scoprire Bcc dei Castelli Romani e del Tuscolo



In tal modo le realtà associative locali, gli istituti scolastici presenti sul territorio, gruppi spontanei di giovani potrebbero essere indotti a partecipare alle gare di selezione, dando all'amministrazione comunale la possibilità di trasformare ognuna di queste occasioni nel momento ideale per far meglio circolare l'idea dell'Europa quale valore comune da difendere e coltivare.

Massimo risalto, infine, dovrebbe essere dato al fatto che, al di là dell'aspetto sportivo, il meeting annuale delle città gemellate è il momento culminante dell'incontro tra la gioventù delle città gemellate di un'Europa che, è da augurarsi, non sia dei mercati ma degli uomini e delle donne che l'abitano.

Frascati, 20 ottobre 2000".