I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Rapinò un imprenditore armato di pistola: arrestato 30enne. Ora è in carcere a Velletri

 
ARDEA (cronaca) - Il reato era stato compiuto nel febbraio 2018. Preso un marocchino

ilmamilio.it 

Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Anzio hanno rintracciato ed arrestato, a Tor San Lorenzo, un 30enne, di origini marocchine, destinatario di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P del Tribunale di Velletri.   Il provvedimento ha accolto le risultanze investigative dei Carabinieri, chiamati ad intervenire a Tor San Lorenzo nel febbraio scorso, su richiesta di un imprenditore italiano che, rientrando a casa, era stato avvicinato da un rapinatore con il volto travisato da uno scaldacollo. 

L'imprenditore, che aveva al seguito una borsa contenente il suo incasso giornaliero, aveva ingaggiato una colluttazione con il rapinatore, fino a quando, minacciato da una pistola spianata in volto, aveva dovuto cedere il denaro al malvivente.  Le successive indagini dei militari – che si sono avvalse anche di accertamenti sul DNA estrapolato dallo scaldacollo del rapinatore, rinvenuto sul luogo della rapina – hanno consentito di identificare il rapinatore e di raccogliere a suo carico un importante compendio indiziario, sulla base del quale la locale Procura della Repubblica  ha potuto richiede ed ottenere il provvedimento restrittivo del G.I.P.  Dopo l'arresto, l'uomo è stato accompagnato nel carcere di Velletri.

Clicca sull'immagine per scoprire Natura e architettura