I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Colonna, adottato il Nuovo Piano regolatore generale. Cappellini: "La Variante delle certezze"

COLONNA (politica) - Il sindaco presenta il documento che ora dovrà essere approvato nei prossimi mesi

ilmamilio.it - comunicato stampa

piu copiato bis

Dal sindaco di Colonna, Augusto Cappellini riceviamo e pubblichiamo.

"Oggi l’ Amministrazione Comunale di Colonna ha varato uno degli atti amministrativi più importanti della sua storia: l’adozione del Piano Regolatore Generale che vorrei poter definire la Variante delle certezze.

Dopo 30 anni di lunga attesa assisteremo alla ricomprensione nel PRG dei nuclei abusivi a suo tempo perimetrati; verrà ricucito il tessuto urbanistico dell’attuale zona D3 (Pian Quintino); sarà valorizzata la vocazione commerciale ed artigianale della Zona Casilina.

Il Piano definisce un incremento insediativo, la cui distribuzione prevede che il 20% sia da collocare a completamento dell’edificato esistente, il 35% a definizione dell’edificato riconducibile a nucleo abusivo ed il 45% di nuova edificazione. Questo significa che il Piano si sviluppa per più della metà con valenza di rigenerazione urbana.

Il territorio comunale assume una nuova definizione in ragione di un terzo con destinazione insediativa (abitativo, servizi e produttivo), contro i due terzi che permangono a destinazione agricola ed assumono valore ambientale.

Tale adozione rappresenta il soddisfacimento di un bisogno primario del nostro paese ed è sempre stato un obiettivo che l’amministrazione che mi onoro di guidare ha perseguito con costanza e lungimiranza. La nostra comunità ne riceverà un sicuro vantaggio per lo sviluppo sociale di cui il paese beneficerà favorendo la nascita di attività pubbliche e private sul nostro territorio.

Ribadisco certezze, nella definizione degli Usi del Territorio, nella dotazione di Standard Urbanistici di qualità e nella definizione dei Valori delle Aree.

Siamo certi di fornire a tutta la cittadinanza un valido strumento di crescita che darà sicuramente grande impulso alla nostra economia e consentirà all’edilizia di ritornare ai livelli di un tempo servendosi di un nuovo atto moderno, attuale e totalmente rispondente ad una normativa sempre più evoluta a livello urbanistico, geologico, ecologico, ambientale e tecnico.

Si tratta di un primo passo, ancorché molto significativo, e ci tengo a precisare che prima della sua approvazione definitiva, potranno essere proposte, entro 60 giorni dalla sua pubblicazione, tutte le osservazioni che ciascuno vorrà formulare, nella piena libertà e con la consapevolezza di apportare sempre nuove idee in ottica costruttiva e collaborativa.

Colgo l’occasione per ringraziare, nell’aver collaborato a raggiungere questo importante obiettivo, tutti i dipendenti comunali ed in particolare la struttura dell’Ufficio Tecnico con particolare riferimento al Responsabile Ing. Massimiliano Petrassi, tutti i Consiglieri Comunali di maggioranza, la Giunta ed il Tecnico incaricato per la redazione della Variante del PRG Arch. Vittorio Minio Paluello assieme ai suoi collaboratori.

Un ultimo pensiero, non meno importante, lo dedico a Voi tutti, cari concittadini, per la pazienza dimostrata in questi anni, sicuro che saprete apprezzare quanto di buono sta nascendo per il nostro territorio".