I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Per info e segnalazioni contattaci via mail a redazione@ilmamilio.it oppure su whatsapp al 3319188520

---

Il Pd di Ciampino: "Caduta consiliatura: nessuno si è dimesso. Ecco la verità: abbiamo difeso il lavoro"

pd ciampino3CIAMPINO (politica) - Una nota del Partito democratico a quasi due mesi dal commissariamento

ilmamilio.it - comunicato stampa

piu copiato bis

I giovani, le donne e gli uomini del Partito Democratico di Ciampino si rivolgono a tutti i cittadini per spiegare cosa è realmente accaduto poche settimane fa. In poche righe tenteremo di fare luce sulla vicenda che ha portato al commissariamento del Comune per la mancata approvazione del bilancio di previsione; lo faremo raccontando sempre e solo la verità.

La verità è che nessuno si è dimesso, tanto meno il Sindaco Giovanni Terzulli, la verità è che il Comune non è fallito, la verità è che, al contrario di quello che in tanti avrebbero fatto, abbiamo tentato di tutto per evitare questa conclusione che ci ferisce ma, preso atto di non poterlo fare, abbiamo deciso di non ipotecare la salute finanziaria della nostra città per un mero sentimento di orgoglio.

In questo particolare momento storico non sentirete mai nessuno che vi dirà "abbiamo sbagliato"; perché paga di più raccontare bugie, mistificare la realtà, raccontare quello che le persone vogliono sentirsi dire. Ma noi no! Noi non ci nascondiamo e siamo pronti ad assumerci la piena responsabilità di quanto accaduto, non abbiamo mai messo la stabilità economica della nostra città in discussione, il nostro percorso con la città è stato interrotto per ragioni "tecniche" che nulla hanno a che fare con i servizi o la situazione economica del Comune.

Per noi spiegare ai nostri concittadini cosa è accaduto è un lavoro serio ed importante ed è per questo motivo che ci siamo presi qualche settimana per organizzarci e subito abbiamo ricominciato a fare ciò che ci distingue da tutti gli altri: abbiamo ricominciato ad ascoltare la città, a parlarle. Siamo ripartiti con incontri tematici e con tavoli di confronto e ascolto con le associazioni, il mondo del volontariato, i professionisti, le imprese, i commercianti e i centri anziani, stiamo spiegando cosa è accaduto e perché, ma soprattutto come non farlo più accadere; proprio perché siamo certi che da un errore possa nascere qualcosa di più forte, una visione condivisa che faccia bene a Ciampino ed al futuro dei suoi cittadini.

Coloro che oggi vi raccontano che il Comune è fallito o che il Sindaco si è dimesso sono gli stessi che volevano e, ancora vorrebbero, abbandonare e mettere in liquidazione le aziende cittadine, mandare cioè sul lastrico intere famiglie di ciampinesi con i loro figli, distruggere i servizi insieme ad ogni idea di sviluppo ed investimento. Noi invece abbiamo sempre fatto di tutto per salvaguardare una cosa che per noi è stata, è e sarà sempre sacra: il lavoro.

A coloro che oggi vi dicono che bisogna cambiare rispondete che i ciampinesi ancora aspettano la chiusura del campo rom della Barbuta promessa da quelle stesse persone e mai realizzata, rispondete che i roghi che avvelenano l'aria e che bloccano il traffico sono il frutto della loro incompetenza conclamata, l'indegno risultato ottenuto da chi ha fallito a Roma e senza alcuna vergogna vorrebbe fare altrettanto a Ciampino.

A chi getta fumo negli occhi dei cittadini che non hanno il tempo di leggere le carte perché impegnati nel proprio lavoro e nell'educazione dei propri figli rispondete che chi ha cambiato casacca politica decine di volte per mero calcolo personale non è nella posizione di giudicare coloro che invece avete trovato e troverete sempre dalla stessa parte.

In una società nella quale tanti parlano senza sapere, noi siamo sepre stati e continueremo ad essere coloro che ascoltano senza interrompere; i ciampinesi per Ciampino.

Firmato: le donne, gli uomini e i giovani del Partito democratico di Ciampino.

Commenti   

0 #1 fabietto 2018-07-14 21:41
Amici democratici ciampinesi, ma il Sindaco Terzulli non appartiene al vostro Partito ? E di chi sarebbe allora la colpa della caduta dell'Amministrazione ? Dell'uomo cattivo o della vostra conclamata e certificata incapacità a governare ?
Poi, se avete tempo, spiegatelo anche ai lettori perché è caduto il governo ciampinese.....
Citazione

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna