I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Dal 3 al 6 agosto il “Festival del Giglietto” a Palestrina

PALESTRINA (eventi) – Ogni edizione oltre ventimila le presenze per una manifestazione di unicità e tradizione

ilmamilio.it

Estate. Tempo di festa e di manifestazioni popolari. Ed ecco tornare anche il ‘Festival del Giglietto e Ghiottonerie dei Monti Prenestini’ , evento che ogni anno porta nelle piazze di Palestrina la cultura enogastronomica di tutta la tradizione di un territorio.

Nato dalla graduale trasformazione della ‘Sagra del Giglietto’, il Festival negli ultimi anni ha ospitato in ogni edizione circa 20.000 persone e più di 40 espositori disposti su uno spazio di circa 6000 mq.

Il segreto del successo è aver saputo coniugare uno spirito di innovazione alla tradizione locale. Non mancheranno infatti gli ‘Gnocchetti a co’ de soreca’, ‘Le fettuccine prenestine’, le ‘Sagnacce al sugo’ o le ‘Lane pelose’, le carni insaccate, cotte alla brace, essiccate e tanti squisiti formaggi, oppure il Cesanese di Olevano Romano e il vino di Zagarolo, le birre, la pizza, i dolci della tradizione e, ovviamente, il Giglietto, il biscotto tipico e simbolo di Palestrina in tutto il mondo, a base di uova, zucchero e farina. Dal 2014 è Presidio Slow Food e viene prodotto da alcuni forni delle città di Palestrina e di Castel San Pietro Romano.

La sua storia è strettamente legata alla famiglia Barberini, Principi di Palestrina dal 1630.

Dopo la morte di papa Urbano VIII avvenuta nel 1644, la famiglia, vedendosi osteggiata dal nuovo Papa Innocenzo X Pamphilj, fu costretta a fuggire in Francia, ospite alla corte di re Luigi XIV (1638-1715). Grazie all’intercessione del cardinale Antonio e del cardinale Giulio Mazzarino si ricucirono i rapporti con la Curia romana attraverso il matrimonio, celebrato nel 1653, tra Maffeo Barberini e Olimpia Giustiniani, nipote prediletta del Pontefice. Al rientro in Italia i cuochi della famiglia Barberini vollero celebrare il soggiorno francese attraverso un biscotto dalla forma di giglio che riprende lo stemma araldico della Corona francese. Nobili ed antichissime origini. Tutte da scoprire e gustare.

Per maggiori informazioni: http://www.festivaldelgiglietto.it/

PROGRAMMA

GIOVEDÌ 03 AGOSTO 2017:

18.30 - Presentazione del Festival - Presentazione del sistema Museale dei Castelli Romani e Monti Prenestini ( a cura della Dott.ssa Monica Di Gregorio) - Presentazione del complesso degli Edifici del Foro, del Museo Archeologico e del Museo Diocesano | Complesso degli Edifici del Foro di Praeneste (Piazza Regina Margherita) 
20.00 - Contest “Cocktail del Giglietto” (A seguire Buffet) | Piazza Regina Margherita

VENERDÌ 04 AGOSTO 2017:

18.30 - Inaugurazione stand gastronomici 
19.30 - Aperitivo e Inaugurazione “Mostra dei ricami Prenestini” (aperta tutti i giorni del Festival) | Casa Natale di Pierluigi da Palestrina sede della Fondazione Pierluigi (Piazza della Liberazione)
21.00 - Intrattenimenti musicali nelle Piazze Ghiotte (Santa Maria degli Angeli, Regina Margherita, Garibaldi, Liberazione)

SABATO 05 AGOSTO 2017:

18.30 - Apertura stand gastronomici
18.30 - Concerto Gospel, “7HILLS Gospel Choir” in collaborazione con la Fondazione Pierluigi | auditorium Fondazione
21.30 - Intrattenimenti musicali nelle Piazze Ghiotte

DOMENICA 06 AGOSTO 2017:

10.00 - Colazione del Giglietto | Piazza Santa Maria degli Angeli
11.00 - Santa Messa in onore della Madonna della Porta con accompagnamento della Banda Musicale Pierluigi da Palestrina | Porta del Sole (Piazza Santa Maria degli Angeli)
18.30 - Apertura stand gastronomici
18.30 - Workshop sulle “farine” con lo chef Angelo Fanton | Auditorium Fondazione Pierluigi
22.00 - Assegnazione “Premio Giglietto d’oro 2017”, presidente della giuria lo chef Angelo Fanton | Piazza Regina Margherita
23.00 - Tombola | Piazza Regina Margherita
Al termine Spettacolo Pirotecnico