I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

A Colonna un torneo di calcio giovanile per ricordare Paolo Rossetti

COLONNA (calcio) - A meno di 5 mesi dalla scomparsa di "Tabacchino" in campo giovanissimi, giovanissimi fascia B e juniores di Colonna, Real Rocca di Papa e Football Club Frascati

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

liberi scrivere 10

Era il 20 gennaio quando Paolo Rossetti, "Tabacchino", al termine di una breve malattia ci lasciava. Era pieno inverno e la sua scomparsa, improvvisa, colpì quanti lo avevano conosciuto in ambito sportivo (da sempre la sua passione per il calcio) ed in ambito sociale.

LEGGI Frascati: è scomparso Paolo Rossetti, "Tabacchino". Aveva 69 anni: per lui una vita nel calcio tuscolano

banner pezone

A meno di 5 mesi da quei tristi giorni, gli amici e coloro con i quali Paolo Rossetti nel corso degli anni ha collaborato, hanno voluto ricordarlo con un torneo di calcio giovanile riservato alle categorie giovanissimi, giovanissimi fascia B e juniores che, iniziato ieri al "Tozzi" di Colonna, durerà diverse settimane.

In campo ad affrontarsi ci sono tre società davvero non a caso: i padroni di casa del Colonna che, nello staff tecnico, annoverano diversi ex dirigenti di società calcistoche di Frascati, Real Rocca di Papa, città nella quale Paolo Rossetti ha vissuto per molti anni e il Football Club Frascati, società della quale "Tabacchino" era stato anche vice presidente.

"Per noi - dice Sergio Raponi, responsabile del settore giovanile del Colonna, anche lui proveniente da Frascati - è un dovere oltre che un immenso piacere ricordare la figura di Paolo, che prima di essere un uomo di sport e di calcio è stato per noi un amico. Quando con questo gruppetto di tecnici ci siamo trasferiti a Colonna, Paolo ci stava aiutando ad organizzare il torneo della Befana".

Il modo migliore per ricordarlo è proprio quello di farlo con una manifestazione in suo nome portando in campo quei colori e quelle maglie che in un modo o nell'altro fanno parte della storia sportiva di un uomo che al calcio (e sarebbe un peccato non ricordare i suoi trascorsi al Capocroce, alla ex Lupa Frascati ed alla Gioc) ha sempre voluto dare tanto.

petra febb2018

 

Commenti   

+1 #1 Emanuele 2018-06-06 22:58
Paolo era e rimarrà sempre uno di noi grazie di tutto Grande
Citazione