Rocca Priora, il 1° Giugno l’Assemblea Pubblica del Comitato ‘Rifiutiamoci’

Pubblicato: Martedì, 29 Maggio 2018 - Fabrizio Giusti

ROCCA PRIORA (attualità)- Una nuova iniziativa per parlare di un problema molto discusso

ilmamilio.it 

Venerdì 1° giugno 2018, alle ore 18, il neonato Comitato ‘Rifiutiamoci’, terrà nell'aula consiliare del comune di Rocca Priora un’assemblea pubblica per trovare soluzioni che si traducano in azioni rapide ed efficaci e che permettano di far uscire il territorio dallo “stato di degrado – si legge nella nota informativa - in cui versa ormai da troppi anni”. Tema di dibattito, ovviamente, le numerose discariche individuate nel corso del tempo all’interno dei boschi o delle aree periferiche e le misure da intraprendere per difendere i luoghi di pregio dagli atti di inciviltà.

Sono stati invitati all’incontro i presidenti di Parco dei Castelli Romani, quello della Comunità Montana, i sindaci, gli assessori, i consiglieri comunali, le forze dell’ordine, le protezioni civili, le Pro Loco e le associazioni di Rocca priora, Rocca di Papa, Palestrina, Ariccia, San Cesareo, Artena, Monte Compatri, Monte Porzio, Zagarolo, Frascati e Grottaferrata , ovvero la grande area dove le segnalazioni dei cittadini su atti di inciviltà e abbandoni illeciti di immondizia sono state più numerose e costanti.

Rocca Priora si conferma così un territorio molto sensibile al problema ambientale. La nascita di Comitati, Associazioni e gruppi di lavoro e di volontariato sono la conferma di questa interessante tendenza sociale.

“Rifiutiamoci!” è un comitato di tutela dei Castelli Romani che si dice nella sua ‘mission’ “determinato ad intraprendere azioni concrete a difesa del territorio”. Venerdì il primo passo concreto.

Clicca sull'immagine per scoprire Natura e architettura

petra nov2017 1
Clicca sull'immagine per scoprire Petra 2011

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna