Informativa
 
Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie policy.

Per quanto riguarda la pubblicità, insieme ad alcuni partner selezionati, potremmo utilizzare dati di geolocalizzazione precisi e fare una scansione attiva delle caratteristiche del dispositivo ai fini dell’identificazione, al fine di archiviare e/o accedere a informazioni su un dispositivo e trattare dati personali (es. dati di navigazione, indirizzi IP, dati di utilizzo o identificativi univoci) per le seguenti finalità: annunci e contenuti personalizzati, valutazione dell’annuncio e del contenuto, osservazioni del pubblico; sviluppare e perfezionare i prodotti.

Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento non proseguendo nel sito od acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, interagendo con un link o un pulsante al di fuori di questa informativa o continuando a navigare in altro modo.

Frascati Scherma: Reale campione italiano Giovanissimi, Giovannelli seconda e tre terzi posti

reale edorardoFRASCATI (scherma) - Arrivano altri prestigiosi titoli per la società di Paolo Molinari

ilmamilio.it - comunicato stampa

liberi scrivere 10

Si è conclusa ieri la 55esima edizione del trofeo “Renzo Nostini”, la kermesse tricolore delle categorie Under 14 che è andata in scena a Riccione. Anche quest’anno, il Frascati Scherma ha avuto risposte confortanti dai suoi piccoli atleti, strappando anche un titolo di campione d’Italia e altri ottimi piazzamenti. Chi si è fregiato del tricolore è Edoardo Reale (nella foto Bizzi/Trifiletti) che nella categoria Giovanissimi della sciabola ha ottenuto uno splendido primo posto: nei quarti di finale il promettente atleta tuscolano ha piegato la resistenza del compagno di società Tiziano Tomassetti (che ha poi concluso all’ottavo posto), battuto col punteggio di 10-8. Meno duri sia la semifinale contro l’ariccino Francesco Pagano sconfitto per 10-6, sia l’ultimo atto al cospetto di Daniele Stirpe (Etruria Scherma) che è stato letteralmente dominato come testimonia il 10-2 conclusivo.

E’ arrivata a un passo dal tricolore Amelia Giovannelli tra le Allieve: splendido il percorso della sciabolatrice del Frascati Scherma che si è arresa solo in finale al cospetto della padovana Carlotta Fusetti, vincitrice col punteggio di 15-6. Molto importanti anche i bronzi conquistati dai fiorettisti Nicole Capodicasa (nella categoria Ragazze dove Alice De Belardini si è fermata all’ottavo posto) e Mattia Raimondi (tra gli Allievi) e dalla sciabolatrice Martina Calderini nella categoria Bambine. Da segnalare anche i settimi posti di Matteo Ottaviani (Maschietti) e Flavio Vinci (Allievi), ma anche l’ottavo posto di Sofia Giammarioli (Ragazze), tutti conquistate nelle varie gare di sciabola.

sfaccendati 27 05

habby lab1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E’ stato un week-end ricco di appuntamenti anche per ciò che riguarda la Coppa del Mondo. A Madrid è andata in scena la tappa di sciabola maschile dove Francesco D’Armiento si è fermato al 46esimo posto, mentre a Shanghai si sono tenute le prove di fioretto sia maschile che femminile. Tra i ragazzi buono il percorso di Francesco Trani che ha ottenuto la settima posizione finale: fatale ai quarti l’incrocio col britannico Kruse che si è imposto per 15-13 e poi si è andato a prendere il primo posto della prova. In precedenza Trani aveva eliminato agli ottavi di finale il compagno di società Daniele Garozzo, sorpreso all’ultima stoccata e relegato al decimo posto. Sempre ai quarti si è fermata la corsa dello spagnolo del Frascati Scherma Carlos Llavador, autore di un’ottima prestazione. Più indietro Aspromonte (30esimo), Rosatelli (60esimo) e Bianchi (74esimo). Tra le ragazze da segnalare il settimo posto di Alice Volpi (che da tempo si allena a Frascati), bloccata ai quarti di finale dalla nipponica Miyawaki e issatasi al quinto posto.

Si sono fermate nei turni precedenti, invece, sia Palumbo (18esima), De Costanzo (24esima), Errigo (34esima) e Mancini (36esima).

  • petra febb2018