I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Per info e segnalazioni contattaci via mail a redazione@ilmamilio.it oppure su whatsapp al 3319188520

---

Rocca Priora: “Duemila nuovi loculi al cimitero di Fontana Chiusa a gestione privata”. La 'Voce' chiama i cittadini alla mobilitazione

ROCCA PRIORA (attualità) – Tornano le polemiche attorno al camposanto: “Vogliono trasformare il paese in una città dei morti”

ilmamilio.it

Consiglio comunale indetto per il 24 maggio, alle ore 10. Punto numero 3: “Approvazione schema di convenzione, nonché dichiarazione di pubblica utilità della proposta di progetto di finanza, relativa la progettazione, realizzazione e successiva gestione di un’opera non presente nella programmazione triennale, ovvero negli strumenti di programmazione approvato dall’anministrazione comunale sulla base della normativa vigente, costituita dal progetto di fattibilità tecnico economica inerente la realizzazione in concessione dei lavori di ampliamento del civico cimitero in località Fontana Chiusa e gestione dei civici cimiteri del Comune di Rocca Priora”.

E’ bastata questa lunga premessa all’ordine del giorno per scatenare la protesta delle minoranza nella piccola cittadina castellana di Rocca Priora. Memore della battaglia contro il forno crematorio, una parte politica della città ha subito fatto suonare tutti i campanelli di allarme possibile nella comunità locale. Il movimento de ‘La Voce Nuova’, in particolare, ha chiamato nuovamente i cittadini più attivi alla partecipazione dell’assise e ad essere vigili sulla questione. “Vogliono trasformare Rocca Priora nel paese dei morti”, tuona la lista civica. All’indice, secondo la formazione guidata da Gianluca Mastrella, la possibile realizzazione di ben 2mila loculi a gestione privata.

sfaccendati 27 05
“Ci hanno provato con il Forno Crematorio – ribadisce la Voce - e adesso ci riprovano con oltre duemila loculi. Il progetto sarà presentato nel prossimo Consiglio comunale di giovedì 24 maggio, alle ore 10. Si prevede anche di affidare la gestione di tutti i cimiteri di Rocca Priora ai privati”. La domanda del movimento è presto detta: “Ma che cosa ci deve fare Rocca Priora con 2mila loculi?
Sapete quanti morti ci sono ogni anno a Rocca Priora? Si e no un centinaio. Quindi si prepara un altro grande business sul cimitero ai danni dei cittadini e del territorio di Rocca Priora, così come si voleva fare con il Forno crematorio industriale? Mobilitiamoci”.

Ci risiamo, dunque. A Rocca Priora si torna a parlare di cimiteri e di business futuri collegati. Il consiglio comunale del 24 Maggio si preannuncia dunque caldo.

(Nella foto: l'immagine scelta da 'La Voce Nuova' a commento del post)

habby lab1


Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna