I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Per info e segnalazioni contattaci via mail a redazione@ilmamilio.it oppure su whatsapp al 3319188520

---

Ciampino: tra Terzulli e il Collegio dei revisori un rapporto logoro da tempo. Oggi è scontro alla luce del sole

revisori ciampino1CIAMPINO (politica) - La comunicazione di qualche giorno fa dei componenti del Collegio evidenzia pienamente le difficoltà tra le parti. Con un Bilancio preventivo sempre più nero

ilmamilio.it

selasai 10anni

La comunicazione di pochissimi giorni fa col quale il collegio di revisione del Comune di Ciampino, presieduto da Roberto Folletti, ha risposto alla pec del sindaco Giovanni Terzulli, certifica definitivamente un rapporto tra le parti logoro e non certo da oggi. Un rapporto che, secondo quanto emerge dalla lunga comunicazione che sta circolando in rete in queste ore, non può non pesare su quanto sta accadendo in questi giorni.

Oggi i revisori contestano al sindaco il proprio ruolo, il rifiuto posto dal sindaco ai componenti del collegio di partecipare al Consiglio comunale e l'annullamento di una serie di incontri.

sfaccendati monteverdi

habby lab1

 

 

 

 

 

 

 

 

I revisori rimarcano la disponibilità sempre data - stando a quanto si legge - al sindaco ed agli amministratori comuali, dimostrandosi molto comprensivi "in quanto si è rilevata una consuetudine a trasmettere gli atti gli ultimi minuti e molto spesso incompleti e dopo ripetute estenuanti richieste, costringendo i revisori a lavorare anche nei giorni festivi e pre-festivi".

Né, d'altra parte, ad esempio è un segreto che gli stessi revisori avessero, negli anni scorsi, espresso perplessità e riserve sia sull'Azienda speciale che sul Piano industriale della stessa.

LEGGI Ciampino: l'assordante silenzio del sindaco Terzulli e della sua maggioranza ad un passo dalla fine

Insomma, i rapporto consunto che emerge nelle righe diffuse in queste ore pesa e non può non pesare su un parere negativo che il Collegio ha espresso in merito a quel Bilancio di previsione 2018-2020 che comunque, come gli stessi revisori evidenziano, potrebbe comunque essere approvato dal Consiglio comunale. Quello dei revisori - scrivono - "è esclusivamente un parere tecnico/contabile obbligatorio ma non vincolante che, unitamente agli altri pareri e documenti di supporto, è allegatoalla proposta di delibera. Il Consiglio comunale è l'organo sovrano a cui la legge conferisce il potere/dovere di deliberare in assoluta autonomia ed indipendenza sulla proposta di delibera ed allo stesso, sulla base dei propri convincimenti, spetta decidere in merito".

Parole che pesano come macigni anche quelle nelle quali i revisori rimarcano il proprio ruolo di controllo e non di consulenza ("pareri verbali preventivi") come, si legge tra le righe ma neanche troppo, l'Amministrazione comunale avrebbe desiderato.

In conclusione, i revisori (come come noto da qualche anno vengono nominati dalla Prefettura con l'estrazione da un elenco regionale) scaricano ogni responsabilità - politica e sostanziale - della perdurante mancata approvazione del Bilancio.

Uno scontro ormai alla luce del sole che nel confermare - almeno al momento in cui la comunicazione è stata scritta - la mancanza del superamento delle importanti criticità rilevate dai revisori nel Bilancio preventivo dell'Ente, complica ulteriormente la sopravvivenza dell'Amministrazione Terzulli.

  • petra febb2018

 

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna