I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Per info e segnalazioni contattaci via mail a redazione@ilmamilio.it oppure su whatsapp al 3319188520

---

Ciampino, Abbondati: "Sindaco e maggioranza disertano la capigruppo e restano in trincea"

CIAMPINO (politica) - Verso l'ultimo Consiglio comunale per l'approvazione del Bilancio di previsione. O il commissariamento

ilmamilio.it - comunicato stampa

selasai 10anni

“Il sindaco e i consiglieri di maggioranza hanno deciso di disertare la conferenza dei Capigruppo convocata dal presidente Muzi, con il Collegio dei Revisori dei Conti. Un fatto inqualificabile e politicamente irriverente, che denota la volontà del Sindaco di sbattere in trincea la sua maggioranza in vista della battaglia finale di lunedì prossimo in Consiglio comunale”. Così in una nota il Capogruppo Sel-tutta un’altra storia Guglielmo Abbondati.

“Nel pieno rispetto della primaria funzione di collaborazione con l'Organo Consiliare al quale il Collegio ha sempre detto di volersi attenere – spiega Abbondati – ieri sera, per oltre due ore, i Revisori dei Conti hanno risposto a tutte le domande di chiarimento poste dai Consiglieri comunali presenti, spiegando in modo puntuale le criticità poste in evidenza nei due pareri non favorevoli resi sullo schema di bilancio, approvato dalla Giunta comunale, e sui successivi emendamenti”. 

LEGGI Ciampino: ultima settimana per Terzulli. Il Bilancio preventivo è la via Crucis, tempo finito

sfaccendati monteverdi

habby lab1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“Era l’occasione per avere quel confronto collaborativo con l’Amministrazione, cui il Sindaco si è volutamente sottrarre, benché ne avesse lui stesso reclamato più volte la necessità. Un disperato tentativo di nascondere anche ai suoi consiglieri la realtà dei fatti, quella di un Bilancio di previsione che così com’è non garantisce la salvaguardia degli equilibri economici finanziari dell’Ente. A questo punto - conclude Abbondati - chi nella prossima seduta del Consiglio si assumerà l’onere di approvare gli atti di Bilancio né diventerà inevitabilmente responsabile anche patrimonialmente”.

  • petra febb2018

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna