I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

25 Aprile: Genzano celebra il 73esimo anniversario della Liberazione dalla dittatura fascista e dall'occupazione nazista

GENZANO (attualità) - Le parole del sindaco Lorenzon

ilmamilio.it - comunicato stampa

Genzano oggi ha celebrato il 25 Aprile. Durante i festeggiamenti il sindaco Daniele Lorenzon ha ricordato che “la ricorrenza del 25 aprile è un’occasione irrinunciabile per ribadire le ragioni della coesione nazionale sulla base di due parole chiave: resistenza e liberazione. Resistenza alla corruzione, alla tentazione di prevalere sugli altri o di perdere fiducia nel futuro; liberazione non da una guerra, ma dall’individualismo, dall’intolleranza e dalla disonestà. È per questi motivi che credo fermamente che la Festa della Liberazione possa esprimere oggi, ancor più che nel passato, la volontà di contrasto ad ogni forma di oppressione.

Rievocare la Resistenza non deve essere un mero esercizio di retorica, ma l’opportunità di salvare la memoria e raccontare ai giovani dei tanti uomini e donne che hanno dato la loro vita per consegnarci un’Italia libera, democratica e unita. Quella libertà che ci è stata donata 73 anni fa va difesa, protetta da ogni forma che voglia limitarla eccessivamente o imprigionarla. Dobbiamo recuperare quel sentimento di solidarietà e speranza che ha animato i partigiani e lavorare a migliorare questo nostro grande Paese. Tocca a noi promuovere e alimentare un sistema giusto ed equo che ci renda tutti uguali in diritti e dignità”.

Come da tradizione sono state deposte due corone: una ai caduti partigiani nel cortile comunale e l'altra ai piedi del monumento ai Caduti di piazza Tommaso Frasconi.

Clicca sull'immagine per scoprire Natura e architettura

Durante la giornata celebrativa è stata presentata la nuova edizione del libro di memorie Antagonismo e resistenza di Salvatore Capogrossi, uno dei più noti partigiani genzanesi, che “non si è arreso davanti al fascismo e che per questo merita di essere considerato un esempio di moralità – ha aggiunto il primo cittadino –. Dobbiamo essere riconoscenti a tutti coloro che hanno pagato con la vita, con la sofferenza e con fatiche di ogni genere, questa libertà di cui noi oggi godiamo. Per ovvie ragioni sempre più raramente le nuove generazioni possono direttamente ascoltare le storie dei protagonisti di quel periodo storico. Auspico che l’evento di oggi possa essere un'occasione importante per creare una connessione vera tra quel 25 aprile ed il nostro presente”.

Sentita e partecipata dalla cittadinanza, la giornata commemorativa è stata organizzata dall'Amministrazione comunale in collaborazione con l'A.N.P.I. locale, grazie al contributo musicale del Complesso Bandistico Città di Genzano "Cav. Mario Mecheri", alla presenza della Polizia locale e delle altre Forze dell'ordine.

petra nov2017 1
Clicca sull'immagine per scoprire Petra 2011