I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Grottaferrata, 'Archè' e 'Centro Socio Culturale' per il progetto 'Agorà'

GROTTAFERRATA (eventi) - Iniziativa per riqualificare il villino comunale di Viale Dusmet

ilmamilio.it - comunicato stampa

In tempi in cui l'individualismo sembra prevalere ai danni del bene comune, vi è la necessità di colmare quelle distanze che si sono venute a creare, riportando in auge valori come la libertà d’espressione e la comunità. L’Associazione Archè, realtà giovanile attiva nel territorio dei Castelli Romani, in partnership con il Centro Socio Culturale (CSC) di Grottaferrata, propone quindi il progetto Agorà per riqualificare lo spazio del villino comunale in via Dusmet in stile liberty, abbandonato da anni.

Il progetto partecipa al Bando "Culturability 2018" promosso dalla fondazione Unipolis, che sostiene progetti culturali innovativi di riqualificazione di spazi abbandonati o edifici ormai vuoti. Il bando premierà 6 progetti con un contributo di 50.000 euro su 3 anni.

Agorà intende abbracciare tutte le generazioni che abitano il territorio di Grottaferrata e di tutti i Castelli Romani. E’ particolarmente sentita la mancanza di uno spazio giovanile nel territorio dei Castelli Romani, specialmente a Grottaferrata. Il progetto offre attività culturali di spessore e d’avanguardia, incentivando l’imprenditorialità giovanile e il dialogo intergenerazionale.

Clicca sull'immagine per scoprire Natura e architettura

L'esperienza delle associazioni culturali del CSC e l’innovazione di Archè danno la possibilità a tutta la cittadinanza di trovare finalmente un polo multifunzionale con un’ampia offerta di attività. All’interno di Agorà il cittadino potrà trovare corsi, conferenze ed approfondimenti culturali più vari. Il centro è stato ideato per creare una comunità omogenea, nel quale chiunque potrà trovare uno spazio per condividere le proprie idee ed approfondire le proprie conoscenze, guardando anche al futuro con laboratori di progettazione e stampa 3d e computer grafica. Il centro permetterà alle nuove generazioni di compiere esperienze formative attraverso l’alternanza scuola-lavoro. Per stimolare il talento, l’arte, l’innovazione e la libera circolazione di cultura, abbiamo diviso gli spazi del Villino in aule studiate per le specifiche esigenze:

-Aula Cicerone: un vasto salone adibito a sala conferenze, presentazioni e cineforum.

- Aula Aristotele: spazio per la didattica e classe polifunzionale. Qui potranno prendere parte i corsi che le varie associazioni del CSC propongono.

- L’Aula Eikon (dal greco “icona”): dedicata alla fotografia, videomaking, montaggio e post-produzione.

- Aula Archimede: il fablab del progetto. Un ambiente tecnologico unico nei Castelli Romani, dotato di Stampanti 3d, Laser Cutter e computer per la progettazione degli oggetti da creare.

- Aula Lisippo:
l’ambiente dedicato alla pittura, scultura, alle arti figurative tutte, dotata dell’occorrente di una bottega d’arte.

- Aula Ermes: il cuore organizzativo della struttura; sarà l’ufficio operativo e gestionale delle attività.

La vittoria di questo bando potrebbe essere una grande opportunità per tutti i cittadini grottaferratesi e dei Castelli Romani per rilanciare la cultura nel territorio, creando una realtà innovativa e coinvolgente.

petra nov2017 1
Clicca sull'immagine per scoprire Petra 2011