I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Per info e segnalazioni contattaci via mail a redazione@ilmamilio.it oppure su whatsapp al 3319188520

---

Carcere di Velletri, personale di Polizia Penitenziaria esasperato: “Piano ferie a rischio"

 

VELLETRI (attualità) - Ancora un allarme dal penitenziario

ilmamilio.it 

Clicca sull'immagine per scoprire Natura e architettura

Dopo le numerose denuncie fatte alle Autorità da parte dai Sindacalisti Carmine Olanda e Ciro Borrelli del Sindacato Ugl Polizia Penitenziaria di Velletri sulla forte carenza di personale di Polizia Penitenziaria, - oramai diventata cronica, dicono dal sindacato - il Provveditorato dell’ Amministrazione Penitenziaria del Lazio, Abruzzo e Molise risponde al Sindacato con una nota del 13.04.2018 evidenziando di avere relazionato la criticità rilevante della Casa Circondariale di Velletri al Dipartimento dell’ Amministrazione Penitenziaria.

"Nella nota del Provveditorato – commenta Olanda – si chiede al Dipartimento una assegnazione presso il Penitenziario di Velletri di un congruo numero di personale, anche in previsione della prossima immissione in servizio della fine del 173° corso di formazione degli Agenti previsto per il mese di Luglio. Apprezziamo – commentano i sindacalisti – che il Provveditore ha preso in considerazione la nostra nota ma non possiamo minimamente aspettare la fine del 173° corso degli Agenti. Basta! – esclama Olanda – le Autorità competenti  non possono girarsi dall’altra parte facendo finta di non sentire. Il Personale ha il bisogno ed il Diritto delle ferie spettanti e soprattutto di organizzarsi la propria vita privata. Il Piano ferie estivo deve essere garantito, programmato ed esposto al personale per fine Maggio o al massimo per la prima settimana di Giugno, le Autorità non possono continuare a lavarsi le mani come Ponzio Pilato, perché prima o poi la corda si spezza. Se questa richiesta non dovesse avere luogo,- concludono Olanda e Borrelli - qualcuno dovrà prendersi le sue responsabilità. Noi come Sindacato abbiamo denunciato l’ emergenza, la gestione del Penitenziario nel periodo estivo diventa come una polveriera pronta ad esplodere . Se poi la Polizia Penitenziaria deve essere considerata un problema per il Dipartimento, che la transitasse nella Polizia di Stato ed il problema è risolto. Lo Stato deve garantire i diritti dei lavoratori. Cosa che oggi purtroppo ancora non avviene ". 

bellezza salute 9aprile18

petra nov2017 1
Clicca sull'immagine per scoprire Petra 2011

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna