I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Con la bella stagione si teme l’aumento delle discariche. Sale l’attenzione nei Castelli Romani

CASTELLI ROMANI (attualità) – A Rocca Priora sulla Via Tuscolana una discarica da due mesi

ilmamilio.it 

Inizia la primavera e il territorio dei Castelli Romani diventa appetibile per gite, matrimoni, escursioni, scampagnate. Purtroppo, da qualche anno a questa parte, si è trasformato anche nella meta preferita di coloro che non rispettano l’ambiente. E’ sostanzialmente nel periodo della bella stagione, infatti, che si assiste costantemente ad un incremento delle piccole discariche abusive.

Le segnalazioni si impennano, e di pari passo interviene anche l’indignazione di chi vorrebbe l’area maggiormente presidiata, ricca di videosorveglianza e fototrappole per acciuffare quanti si arrogano il diritto di insozzare intere aree di pregio impunemente. In attesa che le amministrazioni comunali riescano nell’impresa, ancora in divenire sopratutto nel comporto tuscolano dei Castelli Romani, giungono dalla rete le prime deprimenti immagini.

In Via Tuscolana, nella zona di Rocca Priora, una enorme discarica con rifiuti di ogni tipo giace da oltre due mesi senza che nessuno intervenga. La richiesta è quella di una bonifica immediata, anche qualora il terreno fosse privato. Speriamo, dopo la pubblicazione delle foto via social, che i tempi si accelerino. Altre situazioni di disagio sono segnalate a Rocca di Papa, Velletri, Palestrina, Artena.

La speranza è che la primavera e l'estate non si trasformino in mesi di continue proteste e scatti sulla sporcizia nei boschi, così come avvenuto negli ultimi anni. Importante, come sempre, la collaborazione tra istituzioni, Ente Parco e cittadini al fine di segnalare eventuali problemi o emergenze.

(foto tratte dai Gruppi facebook 'Citttadini Attivi Piani di Caiano' e 'Comitato Salvaguardia dei Boschi Rocca Priora')

 
petra nov2017 1
Clicca sull'immagine per scoprire Petra 2011

 

Clicca sull'immagine per scoprire Natura e architettura

 

Commenti   

0 #1 giacarlop 2018-03-28 15:10
il territorio dei Castelli Romani con il suo Parco è molto vasto e questo rende molto difficile se non impossibile presidiare maggiormente ,con videosorveglianza e fototrappole al fine di acciuffare quanti si arrogano il diritto di insozzare intere aree di pregio impunemente.
Le discariche vengono effettuate a notte fonda e te le ritrovi li, dove ieri sera non c'era niente!
Cosa si puo'fare? non molto. Magari indagare per esempio una volta individuata lo scarico di forse cento o piu' pneumatici in un fosso cercare quale gommista potrebbe averlo effettuato, o anche, cercare tra quei rifiuti da ristrutturazione residui di materiale nuovo per individuare quale negozio o "smorzo" l'ha potuto fornire. Certo, come specificato. le indagini dovrebbero essere effettuate da chi è preposto
saluti
Citazione