I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Incontro e dialogo tra Raggi e Zingaretti, si apre nuova fase: “Convergenze sui temi per risolvere problemi”

REGIONE (attualità) – Dopo la fase elettorale, inizia un nuovo corso istituzionale

ilmamilio.it 

Tra il Comune di Roma e la Regione è iniziata una fase di dialogo. Ieri ha avuto luogo l'incontro tra la sindaca Virginia Raggi e il governatore Nicola Zingaretti. Si è aperta la stagione delle "convergenze tematiche" possibili. "Abbiamo parlato di alcune questioni su cui possiamo trovare convergenze tematiche, che ritengo possano essere utili tanto a Roma quanto alla Regione – ha detto Raggi. “Un'occasione per ripartire, di confronto su temi di governo che ora hanno bisogno di una collaborazione più stringente", ha confermato Zingaretti. Dopo la fase elettorale, dove non sono mancate anche frecciate tra le due istituzioni, pare ora che ci siano le condizioni per una collaborazione precisa, sui temi e sulle criticità.

“Abbiamo parlato – ha spiegato Raggi - di ambiente e ciclo dei rifiuti, di trasporti, questioni urbanistiche e di sviluppo urbano". "Un'occasione di confronto su temi noti di governo che ora hanno bisogno per essere affrontati con una collaborazione più stringente – ha concluso Zingaretti - un'ottima sinergia nella volontà di provare a farlo insieme per superare il rischio di un immobilismo. L'incontro è stato utile perché c’è la volontà delle due amministrazioni di lavorare insieme per risolvere i problemi dei cittadini".

Comune e Regione, dunque, ci vogliono provare. Roma e la Regione Lazio hanno troppe problematiche da risolvere e ora la maturazione istituzionale appare concreta. Il dialogo è iniziato. Vedremo dove porterà.

Clicca sull'immagine per scoprire Natura e architettura
Pai

petra nov2017 1
Clicca sull'immagine per scoprire Petra 2011