I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Per info e segnalazioni contattaci via mail a redazione@ilmamilio.it oppure su whatsapp al 3319188520

---

Storie maledette, Franca Leosini social star: babbalona alla Misseri e il delitto Scazzi diventa un web-cult

leosini2ROMA (tv) - Su RaiTre torna il fortunato (e inquietante) format: la conduttrice partenopea è una maestosa conduttrice di danze che non lesina aggettivi e fa impazzire i "leosiners"

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

selasai 10anni

Il delitto di Avetrana? Diamolo in mano alle Leosini e la cronaca diventa leggenda social.

Domenica scorsa è infatti tornato su Rai 3 Storie Maledette la trasmissione condotta dall'impeccabile Franca Leosini, che narra proprio come in un giallo, la trama di fatti di cronaca (possibilmente ammantati di un fitto velo di mistero) realmente accaduti.

È stata la volta del "delitto di Avetrana", di Sabrina Misseri e di sua  madre Cosima, condannate sulla base di prove indiziarie all'ergastolo per l'uccisione della cugina 15 enne Sarah Scazzi.

Con un'estrema delicatezza ed eleganza una maestosa Franca Leosini intervista facendo emergere un punto di vista diverso - quello dei condannati appunto - ma senza mai mettere in discussione le sentenze dei giudici. Ai modi raffinati però, la giornalista, affianca un piglio da vera investigatrice, che nulla ha da invidiare ai detective dell'Fbi delle serie in stile "criminal mind".

Il linguaggio e l'arguzia della Leosini - uniti all'intrigo delle storie raccontate, storie reali, ha suscitato un grande interesse nel pubblico e un'ondata di commenti sui social, tanto da far nascere una nuova categoria di fan della conduttrice, i Leosiners.

sfaccendati1

 

 

 

 

 

 

leosini4Sono già storia le memorabili frasi e gli appellativi usati dalla giornalista: babbalona (rifilato a Sabrina Misseri), bamboleggiare, sentimentalmente genuflessa, persona di levatura corrente, sfarinata davanti al suo ragazzo, al confronto Brad Pitt sembrava un bipede sgualcito. 

Ecco quindi che su Facebook e Twitter spuntano pagine come Uccidere il proprio partner solo per farsi intervistare da Franca Leosini https://www.facebook.com/FrancaVitaMia/ e Franca Leosiners https://twitter.com/storiemetafore?s=09 dove i commenti dei followers impazzano inneggiando all'hashtag #storiemaledette

Franca Leosini entra nel mito ed è già idolo di molti, trepida è l'attesa della prossima storia maledetta. A domenica!

 

petra fiera

Pai

 

 

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna