I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Elezioni Regione Lazio, Claudio Senatra si candida consigliere: "Sanità, viabilità e giovani: solo così la nostra regione ha un futuro"

senatra claudio elettorale

MONTE PORZIO CATONE (politica) - L'ex consigliere comunale monteporziano è inserito nella lista della Lega con Salvini

ilmamilio.it

selasai 10anni

"Sono un patriota e come tale amo l'Italia e la mia regione, il Lazio. Datemi la vostra fiducia e non ve ne pentirete".

L'avvocato Claudio Senatra, 63 anni e 2 mandati da consigliere comunale a Monte Porzio Catone, è pronto per il grande salto verso la Pisana. Con le poche parole riportate in apertura, postate su Facebook qualche giorno fa, Senatra riassume il senso di una candidatura a consigliere regionale nelle file della Lega Salvini Lazio che lo vede impegnato alle prossime elezioni del 4 marzo.

"In politica e nel sociale - spiega - sono impegnato da 30 anni e penso di poter mettere a disposizione della Regione Lazio queste mie competenze ed esperienze".

Claudio Senatra, impegnato anche nell'ambito degli istituti di credito e esponente del mondo cattolico locale, detta le sue priorità. Partendo dalla sanità. "Si tratta di una urgenza assoluta - spiega l'avvocato -, la struttura sanitara regionale impone una ristrutturazione profonda che garantisca ai cittadini, travolti dai disagi, di rendere le liste di attesa molto meno gravose. In poche parole, bisogna lavorare per aumentare il personale impegnato negli ospedali, sia gli infermieri che i medici, essendo così in grado di assicurare ai cittadini accoglienza dignitosa e assistenza. La sanità non può essere solo per i benestanti. Penso anche all'impegno dei giovani, soprattutto verso gli anziani per i quali si posson pensare nuove forme di assistenza domiciliare:mi piacerebbe istituire un fondo cofinanziato dall’Europa  per retribuire i giovani impiegati in questi ambiti". E per i diversamente abili? "Pedane per l'accesso ai mezzi pubblici e marciapiedi "intelligenti", dotati di sensoli e segnali in grado di guidare chi ne ha bisogno".

Claudio Senatra, padre di 3 figli, guarda con grande attenzione anche ai giovani. "Servono più scuole di formazioni ed avviamento professionale. I problemi dei ragazzi di oggi sono soprattutto alcol e droga e nel mio lavoro di avvocato purtroppo ne vedo tanti. Bisogna dare ai giovani reali possibilità di crescita e di formazione, in modo che sia per loro più facile inserirsi nel complicato mondo del lavoro di oggi. Allo stesso tempo, da consigliere regionale mi impegnerò nel trovare, anche attraverso fondi europei, risorse per lo sport e per le borse di studio. Le nuove generazioni hanno diritto ad avere un futuro e questo passa necessariamente per la scuola e per le attività ad essa collaterali. Credo che in questo sia importante attivare una sinergia col Coni Lazio per realizzare eventi e nuovi percorsi di crescita e formazioni per i ragazzi, sia come attività di base che specialistiche". Allo stesso tempo "penso che la sicurezza delle scuole sia imprescindibile, quindi la Regione Lazio deve fare la sua grande parte anche in questo".

Proprio il capitolo trasporti, per Senatra, è quello nel quale risiedono le maggiori criticità. "Trasporti e viabilità vanno a braccetto - dice - , bisogna lavorare di più per le manutenzioni delle strade regionali. Il sogno? Più che un sogno direi un'urgenza, avviare da subito la nuova super strada Roma-Latina".

L'avvocato di Monte Porzio Catone esalta anche i suoi ideali di giustizia. "Odio la violenza, odio il degrado, odio tutto quanto si accanisce soprattutto verso le categorie deboli. In questo mi impegnerò per attivare progetti e percorsi di formazione per i ragazzi ma anche di iniative per aumentare la sicurezza dei cittadini".

 

 

 

 

Commenti   

0 #1 Raffaello 2018-02-26 12:04
Sul sito per la trasparenza del ministero degli interni, la lega di Salvini ha depositato il nuovo statuto. A me sembra uguale al vecchio: l'organizzazione principale continua a chiamarsi "lega nord", con tutte diramazioni sottostanti; lo scopo ultimo è l'indipendenza della padania; è prevista una federazione di nazioni varie, dalla nazione Lombardia, al Veneto, e poi giù giù fino alla Toscana. Il Lazio non c'è!!! Chi siete? Che idea avete del paese? Quali sono i Vostri ideali? Più privato o più Stato? Più economia di mercato o più assistenza? Redistribuzione della ricchezza o meno tasse? Ad esempio: la lega, in Lombardia, predilige le strutture sanitarie private, lei qui parla di assunzioni nella sanità pubblica.... non capisco...
Citazione