Albano Laziale, primo passo verso il regolamento sulla videosorveglianza

Pubblicato: Venerdì, 21 Luglio 2017 - Marco Montini

ALBANO LAZIALE (attualità)  - Il documento che prevede l'installazione di telecamere su tutto il tratto comunale sarà al vaglio del Consiglio comunale il 25 luglio prossimo.

ilmamilio.it - contenuto esclusivo


Il regolamento sulla videosorveglianza al vaglio di Palazzo Savelli. In un paese grande e urbanizzato, come Albano Laziale, quello della sicurezza è un tema sempre attuale, nella vita reale quanto sui social network, dove i cittadini hanno spesso denunciato episodi di illegalità: dai furti alle rapine, dai problemi di viabilità alle discariche di rifiuti a cielo aperto. Anche il Comune di Albano Laziale sta cercando di lavorare per ampliare la percezione di sicurezza in paese e prevenire fenomeni criminosi. In questo contesto, un passo importante si è avuto nella giornata di ieri, 20 luglio, nella Prima commissione consiliare, presieduta dal piddino Massimiliano Borelli, dove è stato approvato il nuovo regolamento per l'installazione di videosorveglianza su tutto il territorio comunale con finalità di controllo, sicurezza e prevenzione sulla viabilità e l'abbandono dei rifiuti.
“In particolare, nel verbale di commissione - sottolinea Borelli - il sottoscritto ha sollecitato la installazione di due telecamere una a monte e l'altra a valle di via del Mare, previa autorizzazione della Città Metropolitana di Roma Capitale (ente che gestisce la strada) proprio per controllare il mancato rispetto del divieto di transito da parte dei Tir. Il consigliere Silvestroni invece ha richiesto un monitoraggio e l'installazione di telecamere sui siti dove vengono abbandonati i rifiuti”. Martedi 25 luglio il regolamento sarà al vaglio del Consiglio comunale.


Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna