Informativa
 
Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie policy.

Per quanto riguarda la pubblicità, insieme ad alcuni partner selezionati, potremmo utilizzare dati di geolocalizzazione precisi e fare una scansione attiva delle caratteristiche del dispositivo ai fini dell’identificazione, al fine di archiviare e/o accedere a informazioni su un dispositivo e trattare dati personali (es. dati di navigazione, indirizzi IP, dati di utilizzo o identificativi univoci) per le seguenti finalità: annunci e contenuti personalizzati, valutazione dell’annuncio e del contenuto, osservazioni del pubblico; sviluppare e perfezionare i prodotti.

Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento non proseguendo nel sito od acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, interagendo con un link o un pulsante al di fuori di questa informativa o continuando a navigare in altro modo.

Ferrovie, la Regione Lazio si impegna per il quadruplicamento della Ciampino-Capannelle

stazione ciampino5CIAMPINO (attualità) - Ieri la presentazione degli interventi in programmazione

ilmamilio.it - comunicato stampa

palozzi banner3

Programmare e incrementare la capacità di traffico ferroviario sulle linee regionali del Lazio; potenziare l’infrastruttura e la tecnologia con benefici sulla puntualità e la regolarità del servizio; attivare nuova fermate.

Sono gli obiettivi strategici dell’Accordo Quadro presentato ieri da Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio, e firmato da Michele Civita, Assessore alla Mobilità e da Christian Colaneri, Direttore Commerciale ed Esercizio di Rete Ferroviaria Italiana.

Per la Regione si tratta di uno strumento tecnico con cui prenotare capacità di traffico per la rete ferroviaria regionale e programmare nel medio/lungo periodo l’uso dell’infrastruttura ferroviaria, in funzione del Piano Regionale dei Trasporti.

petra febb2018

agenzia servizi

 

 

 

 

 

Per RFI l’Accordo Quadro, della durata di cinque anni e rinnovabile di altri cinque, serve a determinare le reali esigenze di mobilità del territorio, intervenendo e programmando, dove necessario, piani di upgrade infrastrutturale per ottimizzare lo sviluppo dei servizi regionali.

Il quadro degli interventi programmati nel medio termine e già finanziati da RFI, con un investimento di oltre 665 milioni di euro, prevede:

  • · upgrade del sistema di distanziamento tra Settebagni e Orte, che consentirà un aumento della capacità e della frequenza sulle linee FL1 (Orte –Roma – Fiumicino Aeroporto) e FL3 (Roma –Viterbo);
  • upgrade tecnologico del sistema di distanziamento dei treni nelle tratte Roma Tiburtina – Roma Ostiense – Cesano e Roma Termini – Roma Casilina – Ciampino, con incremento della capacità nelle tratte interessate;
  • raddoppio del binario tra la località di Lunghezza Aniene e la nuova stazione di Guidonia Collefiorito, che consentirà di prolungare la frequenza del servizio FL2 (Roma – Tivoli - Pescara)  fino alla località Guidonia Collefiorito;
  • riassetto della stazione di Ciampino a servizio delle linee dei Castelli (FL4), per aumentarne la capacità e velocizzare i principali itinerari di stazione da 30 a 60 km/h;
  • raddoppio del tratto di linea compreso tra Campoleone ed Aprila, con interventi in entrambe le stazioni e realizzazione di un nuovo sistema di distanziamento, per incrementare il livello di servizio offerto (fino a 6 treni/h per senso di marcia nel tratto raddoppiato);
  • attivazione della prima fase della nuova fermata di Pigneto che permetterà l’interscambio tra servizi metropolitani FL1/FL3 e i servizi della linea metro C di Roma.
  • banner angelilli buono1

Per quanto riguarda gli interventi finalizzati al miglioramento dell’accessibilità al servizio, nell’Accordo è stata prevista la possibilità di attivazione di alcune fermate in relazione alla domanda di mobilità ed alla disponibilità finanziaria, con conseguente possibile rimodulazione del modello di offerta a garanzia della stabilità dei servizi.

Nello specifico: 

  • per quanto riguarda i servizi FL5 (Roma – Civitavecchia – Grosseto), l’ipotesi di attivazione della fermata di Massimina, comporterà una rivisitazione dello schema dei servizi, che fermeranno in alternativa a Roma Aurelia o Massimina;
  • per quanto riguarda i servizi FL7 (Roma –Formia –Napoli), è stata prevista la possibile realizzazione di una nuova fermata tra Paglian Casale, Divino Amore e Statuario, fermo restando la necessità di dover mantenere garantito il cadenzamento e la stabilità dei servizi veloci. Analoga valutazione andrà effettuata in caso di pianificazione di una nuova fermata a servizio del Polo Ospedaliero di Formia (Formia Est).
  • leodori1

Nell’Accordo Quadro sono rappresentate anche le linee guida per lo sviluppo futuro.  Rete Ferroviaria Italiana per il Lazio ha stimato in 2,6 miliardi di euro la cifra degli investimenti a lungo termine.

Questi i principali interventi previsti :

  • ultimazione della seconda fase della Fermata Pigneto che  oltre l’interscambio tra la metro e i servizi delle linee FL1 e FL3, consentirà di connettersi anche con le linee  FL4/FL6;
  • Raddoppio linea Roma-Viterbo, tratta Cesano – Bracciano, con una prima fase di attivazione fino a Vigna di Valle. L’intervento favorisce la possibilità di prolungare fino a Vigna di Valle in prima fase e, a regime, fino a Bracciano il servizio con frequenza dei treni a 15 minuti;
  • Chiusura anello ferroviario di Roma (cintura nord), che consentirà di creare le condizioni per attivare un servizio metropolitano e potenziare le connessioni per una migliore integrazione della rete sia in ambito urbano sia in ambito ferroviario, garantendo anche l’interscambio con i servizi ferroviari della linea Roma – Viterbo gestita da ATAC in corrispondenza di Tor di Quinto;
  • Nuovo collegamento ferroviario con aeroporto di Fiumicino, che consentirà di creare le condizioni per la specializzazione dei servizi veloci di collegamento con l’aeroporto;
  • Quadruplicamento Ciampino – Bivio Capannelle, che creerà le condizioni per un incremento di capacità del traffico ferroviario.
  • Pai