I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Concessi i domiciliari a Luca Gramazio

ROMA – Condannato oggi a 11 anni nel maxiprocesso che stamane ha emesso le sue sentenze. Decaduta l’associazione di stampo mafioso. L'avvocato: "Finalmente potrà abbracciare il figlio che non ha voluto conoscere dietro le sbarre"

ilmamilio.it

I giudici della X sezione penale del Tribunale di Roma hanno concesso gli arresti domiciliari a Luca Gramazio, l'ex consigliere comunali del Pdl condannato a 11 anni nell'ambito del maxiprocesso denominato ‘Mafia Capitale’ (leggi l’articolo).

Gramazio era recluso nel carcere di Rebibbia dal 4 giugno 2015. Uno dei suoi avvocati, Antonio Giambrone, ha espresso "soddisfazione" alle agenzie annunciando che ora "potrà finalmente abbracciare il figlio che non ha mai voluto incontrare dietro le sbarre".

Luca Gramazio era l'unico politico accusato di associazione di stampo mafioso "Sentenza figlia dell'attenzione e dell'equilibrio del Tribunale - ha aggiunto il difensore – ma è anche l’approdo naturale di questa vicenda giudiziaria, visto che non è mai emerso alcun elemento che potesse giustificare l'associazione mafiosa".

(foto tratta dal web)