I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Da zingari a romeni, da donne a uomini: la bufala del "rapimento di bambini" continua a correre sul web

polizia5ZAGAROLO (cronaca) - Anche la polizia smentisce la "caccia all'uomo" di cui hanno parlato alcune persone su Facebook. Notizia priva di ogni fondamento

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Dalla Punto grigia con delle donne zingare all'interno all'auto con alcuni romeni: dall'intervento dei carabinieri, che sarebbero addirittura andati in una palestra di Colonna, alla polizia di Zagarolo che avrebbe avviato una serrata caccia all'uomo.

La bufala corre sul web e fa cadere in fallo non solo i cittadini, che si rimbalzano post più o meno credibili, ma anche alcuni media locali che rilanciano quella che sembra proprio una notizia priva di alcun fondamento.

La notizia sarebbe sempre quella di cittadini stranieri - zingari o romeni, donne o uomini - che avrebbero tentato di rapire un bambino nella zona di Zagarolo innescando da parte delle forze dell'ordine una caccia all'uomo della quale invece non c'è traccia.

petra nov2017 1

agenzia servizi

 

 

 

 

 

 

Di fatto, dopo il "nulla riscontrato" dei carabinieri della Compagnia di Frascati che ieri hanno negato di aver fatto visita ad una palestra di Colonna per avvisare di persone intenzionate a rapire bambini come riportato da un cittadino su un gruppo Facebook di Monte Compatri, oggi tocca alla polizia del Commissariato di Frascati, competente fino a Zagarolo, smentire una circostanza simile. Insomma, nonostante i molti abbiano condiviso e ripreso la "notizia" non c'è alcun riscontro oggettivo a quanto dichiarato da alcuni su Facebook. Siamo di fronte ad un procurato allarme che non trova alcuna verità a supporto.

Pai

 

 

 

 

 

 

Mentre la bufala dunque corre sul web, le forze dell'ordine - anche a seguito di controlli incrociati tra caserme, comandi e stazioni, smentiscono la circostanza riportata sui social: ovvero non risulterebbe alcun tentativo di rapimento di bambini da parte di stranieri. "Noi - dicono carabinieri e polizia - non ne sappiamo nulla".