I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Monte Compatri: finalmente la verità sui lavori al muro di via Campo Gillaro. Si chiuderà il 22 marzo

MONTE COMPATRI (attualità) - Intervento del sindaco Fabio D'Acuti in replica al nostro articolo

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

scuolepie pubb1

Dal sindaco di Monte Compatri Fabio D'Acuti ancora in tema del muro di via Campo Gillaro riceviamo e puntualmente pubblichiamo.

"Egregio direttore, buon pomeriggio,

in merito all’articolo “Monte Compatri: il mistero sempre più buffo sui lavori al muro di via Campo Gillaro. D'Acuti e De Carolis mistificano invece di rispondere. Aspettando Giacobbo”, pubblicato in data 12 gennaio e a firma di Marco Caroni;

in qualità di sindaco di Monte Compatri, per ristabilire la verità sostanziale dei fatti, preciso quanto segue: i lavori di messa in sicurezza e riqualificazione del muro di via Campogillaro e del piazzale dovranno essere conclusi entro e non oltre il 22 marzo 2018, contrariamente a quanto comunicato in un primo momento e quanto pubblicato sul sito ilmamilio.it. Questo si evince dal verbale di sospensione lavori e ripresa dei lavori.

petra nov2017 1

agenzia servizi

 

 

 

 

 

 

Sarebbe bastata una semplice verifica, obbligo di ogni giornalista, o una telefonata al sottoscritto – e non domande poste in un articolo senza che l’interlocutore potesse rispondere – per avere tutte quelle informazioni utili a fare un’informazione precisa e corretta, come stabilito dal suo ordine di appartenenza.

Il 24 novembre 2017; il responsabile del procedimento firmava con la ditta incaricata un documento in cui si sanciva lo stop all’intervento, a causa della necessità di trovare condotte fognarie segnalate dagli utenti e non riportate sulle planimetrie delle fognature esistenti a disposizione del comune e di Acea Ato 2, interferenti con la palificazione prevista in progetto per la messa in sicurezza del muro.

Contestualmente, la società del servizio idrico richiedeva di bonificare le condotte idriche insistenti sul piazzale e sul muro, ponendo in opera una nuova condotta sul piazzale; cogliendo l’occasione dei lavori.

Si sottolinea come siano state effettuate già tre video ispezioni da parte di Acea Ato2 e che le ricerche sono state effettuate con il supporto degli uffici Ambiente e Urbanistica.

Pai

 

 

 

 

 

 

 

Acea dovrà ancora intervenire per effettuare la pulizia di una condotta parzialmente ostruita di uno dei pozzetti rilevati e ricoperti dalla pavimentazione stradale, effettuare una ulteriore video ispezione della condotta disostruita e ripristinare i due pozzetti trovati dotandoli di chiusino a livello stradale.

Allo stato attuale i lavori sono ripresi lunedì 15 gennaio e, firmato il verbale di ripresa di lavori, il nuovo termine di ultimazione degli stessi sarà il 22 marzo 2018.

Allo stesso tempo, sono stati effettuati degli interventi per porre i cavi della fibra ottica.

In ottica di una informazione corretta, e in base alle leggi vigenti in materia, si chiede di pubblicare questa rettifica, di darne ampia visibilità e – se possibile – modificare il contenuto dell’articolo pubblicato il 12 gennaio scorso.

Rinnovo la mia disponibilità al confronto e al dialogo, ribadisco la mia volontà di sottopormi al dibattito e di rispondere alle domande, se e quando fatte prima della pubblicazione di un pezzo. Porre dei quesiti all’interno di un articolo “lascia intendere” che la parte politica non vuole rispondere. E questa non corrisponde al vero.

Rinnovo altresì la richiesta di verificare le fonti e di pubblicare articoli atti alla mano per evitare di dare notizie false su un argomento così delicato e che riguarda la sicurezza dei cittadini che ho l’onore e l’onere di rappresentare.

Ringraziando per l’attenzione, colgo l’occasione per inviare cordiali saluti e augurare buon lavoro".