I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

La Barbuta, arriva l’esercito contro i roghi tossici

 

CIAMPINO (cronaca) - La sperimentazione partirà anche in altre zone

Roghi tossici, arriva l'esercito con una task force in quattro campi nomadi. Dalla Prefettura un protocollo sperimentale. A scriverlo è stamattina Il Messaggero. Tra gli insediamenti prescelti c’è anche La Barbuta, il problematico villaggio attrezzato situato in VII Municipio ma ai confini con il comune di Ciampino. “Allarme roghi tossici.

In quattro zone arrivano i militari Da Tor Sapienza a La Barbuta, 48 uomini al giorno per arginare il fenomeno illegale. Squadre con tre militari dell'Esercito e un ufficiale di polizia giudiziaria vigileranno su quattro campi nomadi per contrastare il fenomeno dei roghi tossici. Così come richiesto - scrive ancora il quotidiano romano - dal ministro dell'Interno Minniti, la Prefettura ha elaborato un protocollo sperimentale che prevede l'impiego dell'Esercito, videosorveglianza, droni e bonifiche”.

 

agenzia servizi

Clicca per scoprire i servizi dell'Agenzia

 

Clicca sull'immagine per scoprire Natura e architettura

La sperimentazione partirà in vari punti della città: da via Salviati fino a La Barbuta, da Casal Lumbroso a via Salone. I militari andrebbero ad affiancare la pattuglia della polizia locale di Roma Capitale, oggi a presidio dei campi rom “più caldi”, dove i roghi tossici continuano impietosi. Si tratta insomma di una prima notizia importante, quella del presidio militare, accolta con soddisfazione dai comitati cittadini. Ora vedremo quando i militari saranno effettivamente operativi.

petra nov2017 1
 Clicca sull'immagine per scoprire Petra 2011
Clicca sull'immagine per scoprire il condominio Antares

 
Pai