I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

De Nicola (S.S. Lazio Ciclismo): “D’accordo con Federciclismo su Bike Card anche per gli amatori”

ALBANO LAZIALE (ciclismo) - La tessera sarà rilasciata dopo il pagamento di un canone annuo di 25 euro.

ilmamilio.it

 

Il 22 dicembre la Federciclismo ha varato la nuova normativa che prevede l’obbligo anche per i ciclisti amatoriali di possedere una “Bike Card”, necessaria per la partecipazione a qualsiasi competizione su due ruote. La tessera sarà rilasciata dopo il pagamento di un canone annuo di 25 euro, che non comprenderà alcuna copertura assicurativa. Il nuovo diktat sostituisce il precedente che prevedeva che chi volesse partecipare ad una gara ciclistica aderisse ad uno dei 19 enti di promozione sportiva (Eps) autorizzati dal Coni.

magico natale

Pai

 

 

Sull’argomento è intervenuto il direttore generale della S.S. Lazio Ciclismo, Felice De Nicola originario di Albano Laziale:  “La S.S. Lazio Ciclismo è stata dall'anno della sua prima affiliazione 1928, quindi da sempre, iscritta alla federazione istituzionale nelle varie epoche. Personalmente ho sempre sostenuto la necessità di ridurre il numero degli enti proprio perché molti di questi, fondati per soli scopi politici e lontani anni luce dall'attività sportiva, non garantiscono alcuna salvaguardia al ciclista che quasi sempre aderisce per il costo a buon mercato delle tessere che proprio per questo non possono garantire nulla.

agenzia servizi

Clicca per scoprire i servizi dell'Agenzia

Un vecchio adagio recita poco pagare, poco avere e purtroppo molti ciclisti non comprendono l'importanza di essere tesserati con la federazione istituzionale e quindi la F.C.I. Concordo con il Presidente Di Rocco e sostengo la sua dichiarazione “tesseratevi con le società affiliate alla F.C.I., sarete garantiti in tutto e noterete la differenza”. Da addetto ai lavori concludo dando questa indicazione, solo in Italia esiste la categoria “Master Junior” (17/18 anni) proprio perché l'hanno voluta gli enti di promozione sportiva. Come si può pretendere di mantenere uno standard alto nei nostri giovani se li  abituiamo a volare basso costruendogli una mentalità amatoriale? Lamentarsi a posteriori poi non serve a nulla”.

petra nov2017 1
 Clicca sull'immagine per scoprire Petra 2011
Clicca sull'immagine per scoprire il condominio Antares

 

Clicca sull'immagine per scoprire Natura e architettura