I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Flavia Panfili, da Pomezia verso Miss Italia. Inseguendo Anna Valle e il cinema

pampili1POMEZIA (bellezza) - La 19enne pometina nata a Frascati ha chiuso al terzo posto sabato sera a Bracciano nella tappa che ha assegnato il titolo di miss Roma

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Flavia Panfili, di Pomezia, nata a Frascati il 2 dicembre del 1997 (19 anni fa), segno zodiacale sagittario, alta 1,72, capelli e occhi castani, è una delle concorrenti di Miss Italia 2017, è arrivata terza sul podio del concorso di Miss Roma, tappa regionale di Miss Italia, tenutosi domenica 16 luglio.

Ciao Flavia, cosa fai nella vita?

Oltre alle mie passioni nell’ambito dello spettacolo la mia priorità è senz’altro lo studio, mi sono già iscritta all’università alla facoltà di Scienze dell’Alimentazione e Nutrizione Umana presso il Campus Biomedico, un settore che mi piace e mi interessa molto.

Inoltre mi dedico al fitness e ho fatto danza per 12 anni, poi purtroppo ho dovuto smettere per un infortunio alla caviglia ma è uno sport che mi è rimasto nel cuore.

Perché hai scelto di partecipare a Miss Italia?

Sono una ragazza molto determinata e amo mettermi alla prova, nel 2016 sono arrivata seconda a Miss Mondo Italia e anche questa volta ho colto l’opportunità di confrontarmi con altre ragazze, inoltre mi piace sperimentare e conoscere nuova gente, in poche parole Miss Italia 2017 è una sfida con me stessa.

Pensi di vincere?

Il livello è molto alto, ci sono delle bellissime ragazze, ovviamente spero di vincere ma per il momento il mio obbiettivo è quello di arrivare in finale ed avere la possibilità di essere notata e magari chissà si potrebbero aprire delle porte…

panfili2C’è molta competizione tra le ragazze in gara?

Decisamente si! C’è molta invidia tra le concorrenti, un sentimento che non mi appartiene e che penso sia assolutamente improduttivo e che faccia male a se stessi e agli altri.

Dunque non siete tutte amiche come spesso si vuole far credere?

No, anzi! In questo contesto si stringono dei rapporti molto falsi, io tiro dritto e vado avanti per la mia strada.

Il tuo sogno nel cassetto?

Il mio sogno è quello di diventare un’attrice, ho appena conseguito il Diploma di maturità scientifica ed ora vorrei iscrivermi ad un’accademia di recitazione.

Qual’ è il tuo modello di ispirazione?

Anna Valle, Miss Italia 1995, una donna semplice e al tempo stesso grintosa, come lei vorrei sfruttare questo concorso di bellezza per sfondare nel mondo del cinema.

Sei fidanzata?

Si, da quattro anni.

E’ geloso di te?

Come è normale che sia, un po’ lo è, però mi sostiene e mi supporta in tutte le mie scelte, si fida molto di me ed io mi fido molto di lui.

panfili3Cosa ti fa ridere e cosa ti fa piangere?

Mi fanno ridere le madri che ai concorsi di bellezza vogliono farsi notare e arrivare addirittura prima delle figlie! Piangere… Non piango mai, sono molto ottimista!

Cos’è la bellezza?

La bellezza è qualcosa che mi deve suscitare forti emozioni nel più profondo, non è qualcosa che attrae superficialmente ma è un concetto molto più interiore.

Oltre alla bellezza è importante star bene con se stessi e stare bene con gli altri, le relazioni e gli affetti sono fondamentali.

panfili4