I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

A Frascati nel 2016 bruciati 1200 € pro capite in slot e Vlt. A Velletri un giro da 39 milioni, a Marino 29 - I DATI DEI CASTELLI ROMANI

FRASCATI (attualità) - Il quadro della spesa che i cittadini castellani dedicano alle giocate nei bar e nelle sale dedicate. Nessuno come la città tuscolana

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

selasai 10anni

L’Italia, si sa, è da sempre terra di santi, poeti e navigatori, una volta si aggiungeva anche allenatori ma visto che per questa edizione il mondiale dovrà fare a meno del nostro Paese sarebbe più corretto dire che l’Italia è un paese di giocatori.

Una volta ci si limitava al Totocalcio (magari anche con la variante "illegale" del vecchio caro "picchetto", oggi sostanzialmente legalizzato), ma con l’andare del tempo gli italiani hanno mandato in pensione la vecchia schedina per passare a giochi più veloci e immediati con la promessa di vincite facili e importanti, sono quindi arrivate le slot.

agenzia servizipetra natale

 

 

 

 

 

 

 

Dapprima qualcuna qua e là, nei bar e nelle tabaccherie, per poi spostarsi in veri e propri centri dove oggi è possibile giocare a qualsiasi ora del giorno e della notte, un affare che porta nelle tasche dello Stato 26,3 miliardi per le slot, e 22,8 miliardi per le VLT. Insomma, niente male.

Come si comportano i cittadini dei Castelli Romani rispetto a questo fenomeno in crescita (nel 2016 c’è stato un aumento del 19% rispetto al 2015)?

In questi giorni il Gruppo Editoriale L’Espresso ha aperto un sito dove è possibile consultare i dati sulle slot e sulle VLT presenti sul territorio di ogni Comune italiano e noi de “il mamilio.it” siamo andati a vedere quali sono i dati per il territorio castellano.

 

 

 

 

 

 

Abbiamo preso in considerazione i Comuni di Frascati, Grottaferrata, Marino, Rocca di Papa, Rocca Priora, Monte Porzio Catone, Monte Compatri, Albano Laziale, Genzano, Ciampino e Velletri.

La tabella non mente, Frascati risulta essere il Comune meno virtuoso sotto il punto di vista della spesa, con 22 mila abitanti che, nel 2016, hanno speso ciascuno, secondo una media che senza dubbio si presta a molte analisi, la bellezza di 1.209 € in Slot e VLT per un totale di 27 milioni di euro bruciati dentro le cosiddette “macchinette”. Nella cittadina tuscolana sono presenti (sempre al 2016) 158 AWP (chiamate anche “New Slot” accettano solo monete e sono presenti anche in bar e tabaccherie) e 46 VLT (Video lottery terminal, accettano anche banconote, sono presenti in locali dedicati e consentono giocate e vincite più alte), una media di 9 apparecchi per 1000 abitanti.

Un dato sul quale inevitabilmente pesa anche il fatto che la città tuscolana, tra scuole, uffici, visitatori e turisti, abbia una frequentazione che va oltre la propria popolazione residente.

A fare da contraltare c’è Rocca di Papa che con 17mila abitanti spende “solo” 163 € pro capite per un totale di 2,80 milioni di euro.

magico natalePai

Tra i Comuni più grandi c’è Velletri che con 53mila abitanti ha speso nel 2016 39 milioni di euro in slot, ovvero una media di 750 € per cittadino; anche Marino non se la cava male, i suoi 44 mila abitanti nel 2016 hanno speso 28 milioni di euro con una media di 655 €, mentre i 42 mila abitanti di Albano Laziale hanno giocato per 21 milioni di euro con una media di 522 € pro capite.

Insomma, un colpo d’occhio niente male se si considera che nei paesi presi in analisi ci sono una media di 137 macchinette con cui è possibile giocare, un dato che pone Frascati di nuovo sotto i riflettori, con la metà degli abitanti ha praticamente lo stesso numero di slot e VLT di Marino, 204 a 240, praticamente è impossibile non inciampare in una slot e infatti i frascati inciampano e inciampano parecchio. --->>> VEDI l'Italia delle slot

LA TABELLA DI CONFRONTO

tabella slot

Commenti   

0 #1 TOMTOMfatti& 2017-12-18 17:39
MISfatti, FOIA e fact checking si rivolgono a Trilussa quando la statistica impazza!
I polli di Trilussa si sommano ai polli DOC italici spennati dal gioco d'azzardo legalizzato. Siamo un paese di idioti? Si! Tutti ? Non tutti ma "buona parte" Sì!
Quando poi si scende nei vari territori, secondo noi, i numeri sono impressionanti complessivamente, per comune hanno invece delle incongruenze dovute ai continui attraversamenti settimanali.
Comuni limitrofi scaricano monnezza a quello + vicino a casa e caricano di €uri le macchinette + lontane da casa!
Proprio oggi attraversando 2 comuni limitrofi, siamo transitati a lato del locale simbolo del NO ! al gioco d'azzardo a gtf! È chiuso da un pezzo! Un giovin eletto a gtf di f.i. contrastò, senza successo, la presenza delle slot vicino ai luoghi riservati ai giovani!
Mentre a RM forza italia monetizzava x i comuni l'apertura di + sale gioco!
#chebruttefigure
Citazione