I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Rocca di Papa, lo sfogo di una cittadina "regolare": "Fino ad oggi gli abusivi l'hanno sempre passata liscia"

ROCCA DI PAPA (attualità) - Commento controcorrente (ma condiviso da molti) apparso su Facebook

ilmamilio.it

Un post risentito, diretto e inevitabilmente velenoso. E' il pensiero di una delle tante cittadine oneste dei Castelli romani che iniziano a reagire all'ondata di confusione provocata dagli abusivi.

 

"Quello che non capisco è che la mia famiglia ha fatto dei sacrifici per essere in regola, togliendosi letteralmente il pane di bocca per permessi a edificare, Bucalossi, allaccio alle fogne regolare, e 40 anni di tasse tra ICI, IMU e Tarsu. Gli abusivi invece l'hanno sempre passata liscia grazie anche alle amicizie (gratuite o a pagamento) di certi compagni di merende della politica del Comune", scrive una cittadina roccheggiana su Facebook ricalcando il pensiero di molti altri.

magico natalePai

"Come al solito i furbetti se la cavano, e gli onesti lo prendono largamente nel posteriore ritrovandosi in un territorio martoriato dal cemento, in costante rischio idrogeologico, con un sistema stradale di 50 anni fa, e pure con la beffa della mancanza d'acqua estiva perché certi signori abusivi possono permettersi pure la piscina non avendo dovuto pagare tasse e permessi", continua.

agenzia servizipetra natale

 

 

 

 

 

 

 

"Forse non sono a conoscenza di particolari più capillari. Ma per quello che sto passando io e quei (pochi) cittadini onesti di questo comune, gli immobili abusivi andrebbero demoliti domani mattina. Non ci sono tante scuse che possono reggere. O segui le regole o non le segui, e ne paghi le conseguenze. Ho esposto questo pensiero anche al Comitato Pro-Case di Rocca di Papa ed è stato cancellato il commento", conclude.

"E non si può certo mettere l'abusivismo delle antenne di Monte Cavo sullo stesso piano dell'abusivismo edilizio privato. sono due problemi differenti che vanno affrontati differentemente. Non si può giustificare la propria disonestà nascondendosi dietro un'antenna".

Un post che, senza dubbio, dà fastidio e fa molto discutere.

Commenti   

0 #2 cirino messina 2017-12-17 11:33
quando si sscrive un articolo o si esprime un proprio pensiero pubblicamente, è lecito firmarlo. In sostanza chi è che ha scritto questa cazzata? La colpa non è del cittadino che si è costruita una casa per necesssità, ma degli amministratori che si sono fermati al 1974 anno dell'ultimo piano regolatore!

Risposta della redazione: questa "cazzata" si chiama semplicemente rispetto del diritto
Citazione
0 #1 TOMTOMfatti& 2017-12-16 19:54
MISfatti, FOIA e fact checking, grazie!
Citazione