I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Per info e segnalazioni contattaci via mail a redazione@ilmamilio.it oppure su whatsapp al 3319188520

Contrattazione fondo del salario accessorio, i sindacati diffidano sindaco e Comune di Frascati

FRASCATI (attualità) - Una nota per chiamare l'Ente agli obblighi

ilmamilio.it

Cisl FP e Csa scrivono al sindaco, al presidente del Consiglio comunale in merito alla mancata contrattazione fondo del salario accessorio.

"Le scriventi Organizzazioni Sindacali chiedono di avviare, con urgenza, il tavolo negoziale per la contrattazione decentrata per la ripartizione delle risorse del Fondo del salario accessorio per l’anno in corso, anche in virtù delle nuove norme sull’armonizzazione dei bilanci degli enti locali, al fine di non arrecare nocumento ai lavoratori per ritardi o inadempienze legate alla mancata o discrezionale assegnazione di quote di salario accessorio.

magico natalePai

Giova rammentare che la Corte Costituzionale con Sentenza n. 178/2015, ha ribadito la non tollerabilità del reiterato protrarsi della sospensione delle procedure di contrattazione economica, che contrastano palesemente ai diritti fondamentali di rango costituzionale.
E’ appena il caso di ricordare che la contrattazione decentrata sull’utilizzo del Fondo del salario accessorio con le rappresentanze sindacali è a carattere annuale e serve per fissare criteri e modalità di ripartizione delle risorse.

agenzia servizi

Quanto sopra premesso le scriventi chiedono che venga convocato, con urgenza e, comunque, entro e non
oltre 7 giorni dal ricevimento della presente il tavolo di contrattazione per l’utilizzo delle risorse del salario accessorio, diffidando sin d’ora codesta Amministrazione dall’adozione di qualsiasi atto unilaterale in merito alla ripartizione delle stesse ed al loro utilizzo.

Si resta in attesa di urgente riscontro, preannunciando che, in caso contrario, le scriventi si riservano di avviare tutte le iniziative necessarie per la tutela degli interessi dei lavoratori, tra cui l’indizione dello stato di agitazione e la richiesta del tentativo di conciliazione al Sig. Prefetto di Roma, non escluse quelle legali anche per eventuali azioni risarcitorie poste a carico dei responsabili.

Distinti saluti".

petra nov2017 1

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna