I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Per info e segnalazioni contattaci via mail a redazione@ilmamilio.it oppure su whatsapp al 3319188520

Albano, Botteghe storiche: un patrimonio da premiare

ALBANO LAZIALE (eventi) - La cerimonia si è svolta domenica scorsa.

 

ilmamilio.it - comunicato stampa

 


Si è rivelata un grande successo di pubblico e partecipazione la cerimonia di consegna del “Premio Antiche Botteghe: un patrimonio di Albano Laziale”, voluta dal Cna.

agenzia servizi

Clicca per scoprire i servizi dell'Agenzia

Dopo il successo della manifestazione degli ultimi tre anni, in questa edizione i protagonisti premiati sono stati gli eredi degli imprenditori che hanno fondato la loro impresa (commerciale o artigiana) tra il 1947 e il 1956. Ogni premiazione è stata aperta con la presentazione delle biografie delle famiglie premiate, con ricordi e aneddoti inediti, e con la proiezione di vecchie foto dei protagonisti della giornata.

petra nov2017 1
 Clicca sull'immagine per scoprire Petra 2011
Clicca sull'immagine per scoprire il condominio Antares

 

Tutto questo ha aiutato a rivivere e a ricostruire la storia di Albano Laziale, facendo risuonare il suo passato, le sue gloriose tradizioni, patrimonio comune importante da custodire e da tramandare. Come ad esempio, racconta l’Adnkronos, le storie di Mario Litardi, artista del ferro battuto, che realizzò negli anni Cinquanta la cancellata della Banca d'Italia in via Nazionale, oppure quella del meccanico Mario Lestini, chiamato 'muzzo zozzo', che negli anni Trenta, tagliava il posteriore delle automobili e le trasformava in camioncini, che all'epoca ancora non venivano prodotti.

tecnocasa2

Clicca sull'immagine per scoprire Natura e architettura

Il talento di Agostino Piersanti che realizzava scarpe su misura di altissima qualità, ma che si dilettava a suonare sette strumenti e raggiunse il record di ben 137 donazioni di sangue, e infine la memoria dell'esplosione avvenuta nel marzo del 1979 del distributore di benzina di Franco Bovi che distrusse due edifici e quattro negozi ma che, per un vero miracolo, non fece vittime.

magico natale

Pai

 

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna