I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Giunta Frascati, critico il Pd. Andreassi: "Contraddizioni evidenti". Sbardella: "Strani disinvolti in giro"

FRASCATI (politica) - Il commissario straordinario del circolo e la consigliera comunale commentano a freddo

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Dopo il primo Consiglio Comunale di Frascati di ieri, che ha visto l'esordio della Giunta di Roberto Mastrosanti (LEGGI l'articolo di ieri), è il commissario cittadino del Partito Democratico Luca Andreassi a stroncare ogni ipotesi di avvicinamento tra il Pd e la maggioranza uscita vincitrice dalle urne lo scorso 25 Giugno.

"Una giunta dimezzata con soli 3 assessori nominati su cinque, un vice sindaco a metà tra Frascati e Spoleto, a detta dello stesso sindaco. Insomma come debutto non c'è male", ironizza il commissario dem Andreassi dopo le prime dichiarazioni in aula del Sindaco Mastrosanti.

"L'atmosfera di fair play di ieri, gli appelli ai padri nobili ed ai buoni sentimenti a tratti manifestati da esponenti della maggioranza, in contraddizione con una campagna elettorale tutt'altro che ispirata al bon ton, non riusciranno a depistare l'attenzione rispetto alle contraddizioni di una maggioranza che accoglie in sé esponenti che vanno da Sinistra Italiana a Fratelli d'Italia. Il Partito Democratico di Frascati - conclude Andreassi - impegnato in un percorso congressuale che sarà segnato da un rinnovato confronto con la città basato sui contenuti, è totalmente indisponibile a qualsiasi ipotesi consociativa. Buona fortuna al sindaco Mastrosanti, ne avrà bisogno, a lui l'onere di assumersi le responsabilità di governo affidategli dagli elettori".

"Faremo un'opposizione seria e costruttiva, non distruttiva come è stata l'ultima: vigileremo, criticheremo, parteciperemo - sostiene il consigliere Pd Francesca Sbardella -. Un Pd forte e rinnovato non avrà timore di sostenere i provvedimenti utili per la città così come non si sottrarrà mai di fronte alle sfide che si aprono adesso. Questa consiliatura sarà chiamata a operare decisioni importanti sulla sicurezza, la gestione dei rifiuti, la viabilità ecc.. Noi ci saremo, per controllare e proporre. Vigileremo con particolare cura sul Patrimonio: troppe voci di avventure spericolate si accavallano e troppi personaggi a dir poco disinvolti si vedono in giro".

"Che la maggioranza sia una compagine, fintamente civica dati i numerosi esponenti politici da Mdp a Fratelli d'Italia venuti a sostegno, fusa a freddo non per un progetto condiviso ma contro un nemico comune, ovvero il pd, è stato evidente durante tutta la campagna elettorale e ieri è stato conclamato da una giunta inaspettatamente a ranghi ridotti (mai accaduto all'insediamento di una nuova amministrazione a Frascati), nella quale il sindaco si è tenuto deleghe molto pesanti. Possibile che in questi 3 anni di ritardo, dei quali si è scusato, non abbia trovato persone competenti con le quali comporre una Giunta? A ogni modo - conclude la Sbardella - confidiamo che, nonostante la squadra ridotta, si riesca a operare bene per Frascati, noi faremo la nostra parte, nel rispetto dei ruoli, con la massima lealtà".

Commenti   

0 #1 Vincenzo Melchiorri 2017-07-15 11:08
Detto dal COMMISSARIO di un partito che ha portato al COMMISSARIAMENTO della città di Frascati, un partito in via di estinzione. Detto da un militante di quel partito nazionale che ha come SEGRETARIO tale MATTEO RENZI ( del quale BERSANI ha detto " ma ce ancora chi crede a quello che dice sto ragazzo " ) ..... partito nazionale ai minimi storici. ............
Ma andasse a rimuovere le macerie ad AMATRICE e ad ACCUMOLI che farebbe cosa migliore ! :cry:
Citazione