Elezioni Frascati | Si va verso Sbardella vs centrodestra vs Rubini: ma si rischia ancora la diaspora

FRASCATI (politica) - Il quadro per il voto di ottobre va delineandosi, ma i colpi di scena non sono ancora da escludersi: ecco cosa succede

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Il campo comincia a delinearsi in maniera efficace seppur non definitiva. A Frascati ad ottobre ci saranno almeno tre candidati sindaco, due dei quali destinati ad un inevitabile ballottaggio (i tempi delle vittorie bulgare sono tramontati da molti lustri e molti commissari) ed almeno uno destinato - da terzo incomodo - ad un inutile più basso gradino del podio.

Ma il quadro è mutevole e non certo ancora ingessato e tutto può accadere.

parcoUlivi pubb3 ilmamilio

seLasai ilmamilio

 

Gli unici a fare un passo avanti sono stati quelli del Pd ed i loro alleati. Quante liste ci saranno a sostenere la candidatura di Francesca Sbardella, già segretaria frascatana del Pd, già vicesindaco e di recente consigliere di opposizione, non è ancora certo: si dice almeno 5, ovvero 80 candidati consiglieri. Staremo a vedere.padel69 freeTime ilmamilio

Il vero nodo è però quello del centrodestra che solo con una candidatura unitaria (ex vicesindaco o ex portavoce, entrambi caduti con Mastrosanti, vedremo) avrebbe la chance almeno di giocarsela. Mirko Fiasco, comunque vada, non ci sarà e questo significa per la coalizione perdere un pezzo non trascurabile. D'altra parte sono 12 anni che lo schieramento, che oggi sarebbe guidato da una Lega a Frascati impalpabile, non si presenta unito. Fatevi due conti.

viscusi

Mirko Fiasco, da par suo, potrebbe essere uno di quelli che stanno - non senza fatica - cercando di realizzare quello che oggi si chiama ancora "Terzo polo" e che di fatto, tolto fiasco, è fatto per lo più da quelli che col PD non vogliono stare. Si va dunque dall'ala sinistrorsa di Baccani-Grossi, ma anche quelli di "Porte aperte" (Pagnozzi junior, Calicchia e via dicendo), il senatore ex 5 stelle Emanuele Dessì ed il suo gruppo, vari ed eventuali in corso di aggregazione.

Mastrosanti ed i "vedovi" dell'Amministrazione caduta il 17 febbraio compresi.sportage pronta consegna mamilio aprile

Il "Terzo polo", ad estrazione tecnicamente civica ma di fatto più che politicamente coagulato, avrebbe come suo alfiere Giorgio Rubini, avvocato, uomo anche di sport, padre di Chef Rubio e personaggio piuttosto conosciuto in città che ha innegabilmente dalla sua il non essere mai sceso in politica. Che è un bene ma non è per forza.

Può essere il "Terzo polo" un terzo incomodo? Certamente sì, ma con un centrodestra unito la gara è aperta.

Ma il quadro, si diceva, non è ingessato né predefinito ancora. Perché mancano molti mesi e perché se alla fine il centrodestra dovesse - come sempre di recente avvenuto - spaccarsi (ufficialmente o meno), allora la partita si complicherebbe.

Perché a quel punto lo stesso Mirko Fiasco - che ha più volte dichiarato di puntare su Anna Delle Chiaie candidata sindaco - potrebbe essere tentato al correre da solo (e qualche centinaia di voti Fiasco può metterli sul tavolo), i nostalgici di Mastrosanti potrebbero fare altrettanto ed il "Terzo polo" rischierebbe forse di sgonfiarsi ma comunque non di mollare.

Ma si tratta solo di ipotesi e pur nella certezza che il mese di maggio sarà per tutti decisivo, per ora bisogna attendere. Fuori dai due scenari descritti, comunque, decisamente si andrà.

tennis colline ilmamilio

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna