SINDACI & RIPRESA | Borelli (Albano Laziale): “Ripartire da sostenibilità, decoro urbano e infrastrutture. Periferie tra le priorità”

Pubblicato: Giovedì, 29 Aprile 2021 - Federico Smacchi

ALBANO LAZIALE (attualità) - Il primo cittadino illustra le progettualità future e gli interventi fin ora messi in campo dal recente insediamento a settembre 2020

ilmamilio.it - contenuto esclusivo 

Nuovo appuntamento con “Sindaci e Ripresa”, la rubrica di interviste ai sindaci dei Castelli romani per comprendere al meglio le linee d’azione, gli interventi, i programmi delle amministrazioni locali per contribuire alla ripresa economica e sociale dei territori.

Alcuni dei primi cittadini intervistati hanno avuto modo di ripercorrere anche le tappe fondamentali dell’ultimo anno e mezzo, mettendo luce su alcune delle maggiori difficoltà affrontate durante il lock down di marzo 2020 e nei mesi successivi. Altri invece, essendosi insediati relativamente di recente, sono subentrati al governo cittadino in corsa, ereditando le buone pratiche ma anche le criticità delle amministrazioni precedenti.

È il caso di Albano Laziale, con il sindaco Massimiliano Borelli in carica da settembre 2020. Nell’intervista che segue, il sindaco illustrerà alcuni dei progetti più importanti per il presente e il prossimo futuro.

sportage pronta consegna mamilio aprile

Quali sono ad oggi le iniziative messe in campo della sua amministrazione per contribuire alla ripresa economica del territorio di Albano? 

Le azioni intraprese dell’amministrazione sono di vario genere e si muovono su due filoni: l’assistenza alle famiglie e la ripresa economica e sociale del tessuto cittadino. Per quanto riguarda le famiglie, il focus è stato sul contenere il prezzo dei servizi essenziali. Mi riferisco soprattutto alla scuola, con il servizio mensa e scuolabus. Servizi il cui costo è aumentato in modo sostanziale a causa della pandemia. Il nostro obiettivo, che per l’anno in corso è stato raggiunto, è stato quello di compensare questi aumenti con le risorse finanziarie a disposizione del Comune.

Per il trasporto scolastico abbiamo poi favorito non solo le linee dedicate alle scuole comunali, ma anche quelle necessarie ai liceali, per le quali ci siamo interfacciati con la Regione Lazio. Per quanto riguarda il tessuto imprenditoriale invece, ci sono progetti per lavorare di concerto con le attività locali, per ripartire anche in occasione delle nuove diposizioni governative.

parcoUlivi pubb3 ilmamilio

Siete a lavoro su qualche bando per accedere ad ulteriori finanziamenti?

Al momento abbiamo partecipato a un bando insieme alla Città Metropolitana per la rigenerazione delle aree periferiche. L’obiettivo è il miglioramento della qualità della vita, e abbiamo deciso di concentrarci su Pavona, per risolvere alcuni problemi di decoro urbano. In particolare nella zona di via Roma, che necessita una riqualificazione sia in tema di strade che di verde pubblico. Stesso discorso per le infrastrutture, nella stessa area provvederemo al recupero della ex biblioteca per destinarla ad attività dirette ai giovani.

Ragazzi e ragazze, i più colpiti dalla pandemia, saranno centrali anche in altre opere in programma come il centro polifunzionale da realizzare a piazza San Remo, sempre a Pavona. Infine, per il verde di cui prima accennavo, siamo lieti di aver partecipato al progetto “ossigeno”, tramite il quale, tra via Imperia e via La Spezia, verranno piantati circa 600 tra alberi, arbusti ed essenze, che permetteranno di aumentare la vivibilità del quartiere.

Quali sono invece i progetti per il prossimo futuro? 

Siamo pronti a partecipare a diversi bandi in programma nei prossimi mesi. Gli uffici del comune sono pronti, e siamo vicini a due importanti bandi per la rigenerazione urbana e le infrastrutture scolastiche. Altro tema su cui teniamo i fari puntati è la mobilità sostenibile, per una città a misura di persona e non di autovettura.

Ci sono poi alcuni progetti ereditati dalla precedente amministrazione. Progetti come quello portato avanti a Cecchina nel quartiere Plus, in una parte importante della nostra città che necessita di punti di incontro e aggregazione.

L’obiettivo è mettere a sistema tutto il territorio, dalla periferia al centro, portando avanti i punti di un’agenda che vede la sostenibilità come riferimento e il decoro urbano come punto chiave per comunicare l’attenzione alla vivibilità della città.

padel69 freeTime ilmamilio

Lei si è insediato appena 7 mesi fa. Ha trovato le condizioni favorevoli per mettere in campo la sua linea amministrativa? 

L’eredità dei 10 anni di amministrazione Marini sono positivi. Abbiamo trovato delle casse che ci hanno permesso di sostenere spese che altrove non è stato possibile sostenere, ad esempio per quanto le dicevo prima sui servizi scolastici.

Un’eredità positiva fatta di molti progetti già avviati. A noi ora il compito di portarli a termine nel minor tempo possibile. Sarà la gestione virtuosa delle risorse che ci permetterà di rispettare le promesse fatte. Siamo molto contenti del maggior decoro urbano raggiunto in questi mesi, noto una maggiore attenzione anche da parte del cittadino verso la città (la gestione virtuosa di cui parlavo).

Si possono fare diversi ragionamenti sulle azioni di prospettiva, ma su quelli mi trattengo un po’, stiamo ancora lavorando ma non esiteremo a comunicare le nuove progettualità. Per ora c’è il progetto “ossigeno”, come annunciavo in precedenza, di cui andiamo molto fieri, ma ne arriveranno di nuovi, sempre in ottica di ripresa con un occhio di riguardo alla sostenibilità ambientale delle iniziative.

tennis colline ilmamilio

 

 

 

 


Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna