I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Camionista e pusher, in casa anche un revolver: 43enne arrestato dalla polizia di Marino

MARINO (cronaca) - L'uomo è stato tradito dai suoi stessi clienti che sono stati pedinati dagli agenti fino all'abitazione nella periferia romana

ilmamilio.it

Camionista pusher insospettabile arrotondava i guadagni da autotrasportatore quale punto di riferimento di decine di assuntori dei Castelli romani.

Sono stati gli agenti della Squadra anticrimine del commissariato di polizia di Marino a mettere le manette ai polsi ad un 43enne residente nella zona di Ponte di Nona, a Roma.

Gli uomini della polizia, insospettiti di alcuni strani giri, hanno deciso di seguire alcuni noti assuntori di stupefacenti che li hanno condotti fino all'abitazione dell'uomo. Il 43enne, incensurato, in casa - una casa occupata abusivamente e per questo denunciato, dove vive insieme alla moglie ed a 3 figli minori - aveva 1 chilo di hashish e una grande dose di cocaina oltre, oltre a tutto il materiale necessario al confezionamento della droga.

Per lo spacciatore sono scattate le manette con l'accusa di spaccio. In casa la polizia ha trovato anche nascosto in un armadietto del bagno anche un revolver ed un machete. Tutto il materiale, insieme a circa 600 euro in contanti probabile frutto dell'attività illecità, è stato sequestrato.

L'uomo stava facendo talmente tanta fortuna che era diventato un punto di riferimento anche per altri pusher operanti nella zona dei Castelli romani e non solo.