Grottaferrata | L'"Asse demokratico" e l'ordinaria amministrazione passata per grandi opere pubbliche

comuneGrottaferrata89 falcone ilmamilioGROTTAFERRATA (politica) - Di corsa verso l'importante tornata elettorale 2022: ma la città vuole risposte vere

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Come ti faccio passare una toppa piazzata su un marciapiede per grande intervento pubblico, come ti rifilo il rifacimento di una striscia pedonale come "messa in sicurezza" di un attraversamento e come, invece, continuo a far finta di nulla su quello che doveva essere un tronfio e pomposo programma elettorale di rinascita di una città.

Un programma ingiallito in un cassetto e del quale non è stato centrato neanche uno dei punti proposti.

 

parcoUlivi pubb3 ilmamilioseLasai ilmamilio

Il sindaco di Grottaferrata, quello "demokratico", sta lavorando su 3 fronti: portare a termine il suo disegno politico (ancora non del tutto esplicitato tranne che nel ristretto cerchio magico), alzare la cortina fumogena su una serie di interventi che null'altro sono se non l'ordinaria amministrazione che una Amministrazione comunale deve garantire ad i suoi cittadini, e cercare di chiudere il cerchio per quella che lui ritiene essere la coalizione che lo sosterrà nella primavera 2022. L'"Asse demokratico", per l'appunto.padel69 freeTime ilmamilio

Ecco che dunque, mentre si insiste - per un buffo braccio di ferro tra Comune e Città metropolitana - sul non realizzare un attravesamento pedonale in sicurezza verso le sedi distaccate di due importanti istituti superiori a Villa Cavalletti (dove invece è sorto un nuovo portale d'ingresso), il sindaco ed i suoi 2-3 fedelissimi (astenersi servi stolti, prego) studiano per tentare di dare un prosieguo all'attuale impalpabile esperienza amministrativa.

Piuttosto: qualcuno ha capito che fine fa l'edificio ex Sacro Cuore? E l'ex mercato coperto? E l'ex Traiano? E l'ex Bazzica? E l'ex biblioteca?

I cittadini non sono cretini ed alle favole che arrivano da palazzo Consoli non credono più. Basta leggere i commenti sui social per capirlo.

Ma la coalizione perde e perderà ancora pezzi ed al netto dell'ingresso consolidato di quelli di "Città al Governo". Conti alla mano oggi, in questo momento, il supporto su cui può contare il sindaco demokratico è nettamente inferiore a quello ottenuto nella primavera del 2017 quando riuscì a mettere insieme un gruppone dal quale, subito dopo le elezioni, in tanti si sfilarono.

Altri pezzi usciranno a stretto giro, perché il deserto di consenso interno che il sindaco - sostenuto da una Giunta sostanzialmente invisibile alla città - ha saputo costruirsi in questi anni, presenterà presto il conto.

Foto da https://earth.google.com/web/

tennis colline ilmamilio