I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Marino, arresto Cuffaro, Santarelli: "Garanzie, sfascismi e due pesi e due misure"

MARINO (attualità) - L'intervento dell'onorevole socialista

ilmamilio.it

Da Giulio Santarelli riceviamo e pubblichiamo.

"Di fronte all’arresto del tecnico comunale per turbativa d’asta per fatti commessi nel Comune dove operava prima di vincere il concorso a Marino (LEGGI l'articolo), la prima cosa da fare è di collocare il provvedimento del Magistrato di Bari nella sua giusta dimensione e in riferimento all’ambiente in cui il reato sarebbe stato commesso, vale a dire nel Comune di Acquaviva delle Fonti, la seconda è quella di non dimenticare che le garanzie per gli imputati valgono sempre e non solo quando riguardano gli amici di partito.

La colpevolezza deve essere provata da tre gradi di giudizio fino a sentenza passata in giudicato. Fino ad allora vale la presunzione di innocenza. Il fatto che i grillini in sede nazionale usino due pesi e due misure, nel senso che sono feroci nei confronti degli avversari quando incappano nelle maglie della magistratura, mentre assolvono sempre i propri amministratori quando si trovano nelle medesime condizioni, non autorizza nessuno ad addebitare all’Amministrazione Comunale di Marino responsabilità per eventuali reati commessi lontano mille miglia. A tale riguardo ritengo corretta la dichiarazione del Sindaco Colizza. In merito alle dichiarazioni dei corvi mi preme sottolineare che chi ha compiuto i disastri sul territorio di Marino con Atti palesemente illegali avallati dalla Regione con Delibere di Giunta anch’esse approvate in violazione delle leggi non ha alcun titolo per lanciare strali nei confronti della Giunta di Marino, che peraltro dovrebbero ringraziare dato che dopo 13 mesi di governo non ha ancora revocato le lottizzazioni illegali e con esse una gigantesca colata di cemento per 15.000 abitanti, incombente su cento ettari di vigneti da distruggere: uno scempio all’ambiente, all’agricoltura, al paesaggio, al Parco dell’Appia Antica.

Un contributo ad asciugare le falde idriche portare il proprio contributo al buco dell’ozono e ai cambiamenti climatici, vero flagello per l’agricoltura e gli equilibri dell’ecosistema della Terra".

Commenti   

-1 #1 ninobixxio 2017-07-14 18:25
grazie onorevole, sono d'accordo che prima di dichiarare colpevole una persona bisogna aspettare la condanna in via definitiva, ma questo vale per la Giustizia; per la Politica non vale la condanna in via definitiva, per la Politica vale l'agire politico se corretto o errato; un politico che commette un errore politico da sottolineare con matita blu, deve essere allontanato dalla politica attiva dal suo stesso partito, e questo vale sia per PD, FI, M5S, per tutti. la bilancia deve pesare uguale per TUTTI.
Citazione