I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Teme di essere uccisa e trova il coraggio di denunciare il compagno violento

CASTELLI ROMANI – In manette un 35enne residente nelle colline romane

ilmamilio.it

Terrorizzata dal fatto di poter morire a causa delle violenze, alla fine ha trovato la spinta emotiva necessaria per denunciare il suo compagno violento. Un 35enne, originario dei Castelli romani, è finito così in manette. La sua indole è stata subito chiara alla compagna: l’uomo, dopo pochi giorni di convivenza, durante una banale lite, l’aveva già colpiva violentemente. Da qui l’escalation, fino a quando la donna, dopo l’ennesimo pestaggio nella sua abitazione romana, ha chiamato la Polizia di Stato.

tecnocasa2

Clicca sull'immagine per scoprire Natura e architettura

L’aggressore nel frattempo era fuggito ed è stato rintracciato in un secondo momento su un treno che lo stava portando verso i Castelli. Il commissariato Viminale, in collaborazione con il commissariato di Albano Laziale, hanno constatato nelll’aggressore un passato di violenze simili contro una ex fidanzata ed i propri familiari.

Clicca sull'immagine per scoprire Petra 2011
Clicca sull'immagine per scoprire il condominio Antar


agenzia servizi

Clicca per scoprire i servizi dell'Agenzia