I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Aviaria, scoperto un focolaio in un pollame a Tivoli: misure sanitarie straordinarie

ROMA (cronaca) – Torna l’allerta dopo anni di silenzio. Coinvolti 17 comuni nella provincia della Capitale

ilmamilio.it 

agenzia servizi

Clicca per scoprire i servizi dell'Agenzia

La notizia è di poche ore fa. E’ stato scoperto un focolaio di influenza aviaria del sottotipo H5N8 nel pollame a Tivoli, in provincia di Roma. La Regione Lazio, si legge in una ordinanza del 9 novembre scorso firmata dal governatore Nicola Zingaretti, ha disposto "misure sanitarie straordinarie" tra cui l'istituzione di una "zona di protezione" che comprende parte dei territori di Tivoli, Castel Madama e Roma, e una "zona di sorveglianza" più ampia che coinvolge parte dei territori di 17 Comuni a est della Capitale.

Clicca sull'immagine per scoprire il condominio Antares

Clicca sull'immagine per scoprire Natura e architettura

L'ordinanza prevede il censimento di tutte le aziende avicole e degli animali presenti, sopralluogo in tutte le aziende commerciali per sottoporre a esame clinico il pollame e divieto di trasporto di pollame, pulcini e uova salvo ok della Regione.

Nella zona di sorveglianza - raggio 10 chilometri dal focolaio - è vietata la movimentazione di pollame, pulcini e uova salvo autorizzazione della Regione, ma tale divieto non si applica al transito su strada o rotaia che non comporti scarichi o soste.

Clicca sull'immagine per scoprire Petra 2011

tecnocasa2