Informativa
 
Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie policy.

Per quanto riguarda la pubblicità, insieme ad alcuni partner selezionati, potremmo utilizzare dati di geolocalizzazione precisi e fare una scansione attiva delle caratteristiche del dispositivo ai fini dell’identificazione, al fine di archiviare e/o accedere a informazioni su un dispositivo e trattare dati personali (es. dati di navigazione, indirizzi IP, dati di utilizzo o identificativi univoci) per le seguenti finalità: annunci e contenuti personalizzati, valutazione dell’annuncio e del contenuto, osservazioni del pubblico; sviluppare e perfezionare i prodotti.

Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento non proseguendo nel sito od acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, interagendo con un link o un pulsante al di fuori di questa informativa o continuando a navigare in altro modo.

Roma, a Vigne Nuove opera di rigenerazione urbana per il servizio di neuropsichiatria infantile

 

ROMA (attualità) - La curatrice di Eco dell'arte, Elena Paloscia, ha presentato l'opera alla presenza del direttore generale dell'Asl Roma 1, Angelo Tanese, e del presidente del III Municipio, Giovanni Caudo
 
ilmamilio.it
 

ROMA – Un’intricata e verdeggiante foresta in cui coabitano diverse specie vegetali e animali. E’ l’opera realizzata dall’artista Gola Hundun sulle pareti della scalinata esterna e dell’area porticata antistante il servizio di neuropsichiatria infantile dell’Asl Roma 1 in via Dino Galli 8, nel quartiere Vigne Nuove a Roma. Il progetto di rigenerazione urbana ‘Another World‘ è promosso e realizzato dall’associazione Eco dell’arte, patrocinato dall’Asl Roma 1 e dal III Municipio, in collaborazione con l’Ater di Roma. Lo riporta 'Agenzia DIre'.

seLasai ilmamilio

parcoUlivi pubb3 ilmamilio

L’artista, durante una settimana di lavoro, ha accolto istanze e desideri di bambini in attesa di visita e dei giovani pazienti che frequentano con le loro terapiste i laboratori pomeridiani. E’ emerso il tema dell’identità elaborato in chiave simbolica grazie alle figure degli animali.

padel69 freeTime ilmamilio

A uno spazio respingente, alieno e monocorde, si è sostituito un luogo accogliente, nato dal basso, dal desiderio di medici, operatori e famiglie di poter dare ai più giovani qualche cosa di più” ha detto la curatrice di Eco dell’arte, Elena Paloscia, presentando oggi l’opera alla presenza del direttore generale dell’Asl Roma 1, Angelo Tanese, e del presidente del III Municipio, Giovanni Caudo. Secondo Tanese “questo è l’inizio di un percorso che vogliamo portare avanti. Questo è un luogo non particolarmente bello dal punto di vista estetico, ma il lavoro fatto da Eco dell’arte ha un valore simbolico straordinario, significa curare uno spazio per curare anche un’idea di salute e di partecipazione della comunità“.

maestre pie frascati ilmamilioimmobilApp

Caudo ha aggiunto che “come Municipio sensibilizzeremo i volontari della Protezione civile a mettersi a disposizione per ciò che serve a mantenere pulito e sicuro questo luogo, immerso in un quartiere dove il livello di solitudine delle persone è incredibile” (DIRE).

gierre ottobre 2020 ilmamilio

madamaMarina montecompatri ilmamiliocolline201023 ilmamilio