I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Comune di Marino: turbativa d'asta, il dirigente Marco Cuffaro ai domiciliari

MARINO (cronaca) - All'architetto arrivato a fine maggio ai Castelli romani viene contestato un reato relativo all'aggiudicazione dei lavori per il teatro di Acquaviva delle Fonti, nel barese, Comune con cui Palazzo Colonna ha stipulato in maggio la convenzione per la condivisione del professionista

ilmamilio.it

C'è anche l'architetto Marco Cuffaro tra i destinatari di un'ordinanza di custodia ai domiciliari eseguita questa mattina dai carabinieri nell'ambito di un'inchiesta per tangenti che viene dalla Puglia.

Il neo dirigente dell'area V, (Urbanistica e Lavori pubblici) del Comune di Marino, arrivato ai Castelli romani nell'ambito della convenzione stipulata, ed approvata dalla Giunta del sindaco Carlo Colizza, nello scorso maggio per l'assegnazione temporanea e condivisa tra Palazzo Colonna e il Comune di Acquaviva delle Fonti (Bari) (LEGGI il documento) sarebbe finito nell'inchiesta condotta dal Comando di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Bari e dalla Compagnia carabinieri di Gioia del Colle con l'accusa di turbativa d'asta.

Al dirigente, come riporta Repubblica.it (LEGGI l'articolo), la Procura contesta la turbativa d'asta relativa alla composizione della commissione che avrebbe aggiudicato l'appalto per il teatro di Acquaviva. Almeno 11 in tutto (due in carcere) le persone colpite da ordinanza di custodia cautelare.

Un'inchiesta che ha portato oggi alle dimissioni dell'assessore Gianni Giannini che ha riconsegnato le proprie deleghe al governatore Emiliano.

LA RETTIFICA