Informativa
 
Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie policy.

Per quanto riguarda la pubblicità, insieme ad alcuni partner selezionati, potremmo utilizzare dati di geolocalizzazione precisi e fare una scansione attiva delle caratteristiche del dispositivo ai fini dell’identificazione, al fine di archiviare e/o accedere a informazioni su un dispositivo e trattare dati personali (es. dati di navigazione, indirizzi IP, dati di utilizzo o identificativi univoci) per le seguenti finalità: annunci e contenuti personalizzati, valutazione dell’annuncio e del contenuto, osservazioni del pubblico; sviluppare e perfezionare i prodotti.

Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento non proseguendo nel sito od acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, interagendo con un link o un pulsante al di fuori di questa informativa o continuando a navigare in altro modo.

Grottaferrata, tra incuria e vandali prosegue il declino dei parchi

GROTTAFERRATA (attualità) - Non passa settimana senza che qualche cittadino segnali sui social situazione incresciose

ilmamilio.it

E pensare che tre anni e mezzo fa, quando la Giunta Andreotti salì al governo della città, era stato definito uno dei 'punti cardine' del programma cittadino: il rilancio dei parchi. Un rilancio mai avvenuto, però.

parcoUlivi pubb3 ilmamilio

La situazione è identica a come fu trovata e in certi casi è persino peggiorata. Ancora ieri sui social cittadini sono state pubblicate foto di atti di vandalismo e di incuria, questa volta al Parco di Squarciarelli, uno dei simboli del declino (nella foto, una segnalazione di una cittadina pubblicata u 'Grottaferrata, suggerimenti e segnalazioni' di Facebook). Tre anni fa, lo ricordiamo, la Giunta non solo ne decretò la definitiva rinascita, ma persino il ritorno dell'acqua acetosa'. Nulla di tutto ciò è accaduto. Per l'acqua pazienza, visto che è sparita oltre trent'anni fa ingoiata dall'urbanizzazione del territorio e di quello dei paesi limitrofi, sulla manutenzione del verde pubblico, invece, continua la nebbia fitta. 

padel69 freeTime ilmamilio

Gli unici due sussulti si sono visti su Largo Gorizia, dove il vecchio 'praticello' ha lasciato spazio ad un luogo di cemento e gomma già oggetto dei primi segnali di abbandono, e il Parco Patmos, con i lavori che ancora sono da concludere.

Per il resto la crisi continua. Tra chiusure, rifiuti, erba alta, atti di inciviltà di qualche ragazzino.

gierre ottobre 2020 ilmamilio