Grottaferrata, Città al Governo: "Urbanistica e legalità: un giorno importante per LCG"

Pubblicato: Giovedì, 02 Novembre 2017 - redazione politica

GROTTAFERRATA (politica)- Il movimento rivendica il suo lavoro e plaude per la collaborazione

ilmamilio.it - comunicato stampa

"Trascorsi tre mesi dall’ultima convocazione, complici anche le ferie estive, lunedì 30 ottobre si è riunito il Consiglio Comunale di Grottaferrata.   Dopo il lungo digiuno l’ordine del giorno era molto ricco e il Consiglio è stato impegnato per circa 6 ore.

Molte le raccomandazioni, le interrogazioni ed interpellanze delle minoranze, su decoro urbano, trasparenza del sito comunale, sicurezza stradale, ex cavallino e locali sottostanti, impianti sportivi, SPRAR, PUA del Tuscolo, delle cui risposte le forze proponenti si sono sempre dichiarate parzialmente soddisfatte.

Clicca sull'immagine per scoprire Petra 2011
 

Un consiglio in cui La Città al Governo ha visto l’approvazione di due importanti mozioni presentate.

La prima era la richiesta per l’adesione ad “Avviso Pubblico”, un’Associazione che collega ed organizza gli Amministratori pubblici che concretamente si impegnano a promuovere la cultura della legalità democratica nella politica, nella Pubblica amministrazione e sui territori da essi governati. Questa mozione, dopo le dichiarazioni contrarie del capogruppo di maggioranza e a seguito di una pacata ma intensa discussione è stata approvata all’unanimità.

 
Clicca sull'immagine per scoprire il condominio Antares

La seconda chiedeva il contrasto alla Delibera 41 e un nuovo Piano Regolatore, tema su cui La Città al Governo è impegnata da sempre con azioni di sensibilizzazione e opposizione (ricordiamo la raccolta di oltre 1000 firme di cittadini e le richieste di revoca) e che rappresentava   indubbiamente l’argomento principale del Consiglio.

 

Clicca sull'immagine per scoprire Natura e architettura

La mozione era stata, alcuni giorni prima, ampiamente discussa nella IV Commissione con toni molto accesi. Durante la discussione in aula, un primo emendamento proposto dal M5S, che prevedeva la sospensione della delibera, non ha potuto avere seguito, visti i pareri tecnici e legali negativi, ed è stato quindi ritirato dai proponenti (tantomeno, quindi, sarebbe stato possibile, ad oggi, un atto di revoca). Il dibattito è stato molto impegnativo e, dopo una sospensione, si è individuata una soluzione attraverso un nuovo emendamento redatto di concerto tra tutte le forze politiche ed il Sindaco, inserendo peraltro una tempistica di attivazione ben precisa delle azioni da attuare (entro il 31 gennaio 2018). Grazie a questo emendamento la mozione è stata accolta all’unanimità.

 

tecnocasa2

Un provvedimento che va’ finalmente verso una corretta gestione del territorio, in linea con le aspettative della stragrande maggioranza dei cittadini grottaferratesi.

Sono opportune al riguardo alcune considerazioni.

È fondamentale che, alla guida di un paese, si debba incidere in modo determinante su atti e decisioni politiche prese anche 30/40 anni fa o solo 2 anni fa, come per la delibera in questione. Le visioni politiche diverse sono certamente lecite, ma vanno rispettati gli impegni presi in campagna elettorale e vanno perseguiti gli obiettivi di interesse generale con coraggio e determinazione.

agenzia servizi

Clicca per scoprire i servizi dell'Agenzia

La Città al Governo ha condotto, dopo un lungo lavoro, all’approvazione di un atto responsabile e con un chiaro indirizzo politico. La soddisfazione per il risultato ottenuto è grande, l’unanimità su un provvedimento in tema di urbanistica è stata definita epocale dallo stesso sindaco.

Un plauso a tutto il Consiglio che in questa occasione, più che mai, ha dimostrato quale sia il suo compito più importante: prendere decisioni politiche ad esclusivo interesse della Comunità".


Commenti  

#5 TOMTOMfatti& 2017-11-04 13:13
MISfatti e FOIA :-| :eek: legalità e urbanistica nello stesso giorno, letta la sentenza del TAR, è surreale perché viene dai sempre lì stess!
Il paradosso è che la legalità sia diventata una merce. Berlinguer e ancora prima Don Sturzo hanno posto "moralità e legalità" come valori imprescindibili per gli eletti al servizio dei Cittadini. Purtroppo negli ultimi decenni abbiamo pessimi esempi di male bestie in
politica, che si sono serviti della politica per i propri interessi (famiglia cristiana don sciortino).
A mancare sono soprattutto i credenti in politica. Afoni a sx, ciechi e sordi a dx! Civici&cinici compresi!
Sulla legalità&urbanistica c'è un Fatto non sollevato. Prima che diventi un MISfatto è obbligo a tutti quelli che si trovano in conflitto d'interesse personale, associativo e professionale fino al 4° grado, di "astenersi - DA SUBITO- dal partecipare" alla elaborazione di atti e men che
mai votarli! Aula vuota?
Citazione
#4 TOMTOMfatti& 2017-11-04 02:49
MISfatti e FOIA inserite le coordinate: m.o.V.5.s.t.e.l.l.e. tutto è diventato stellare!
Un vero attivista di un vero moV5S quando presenta,...in questo caso un emendamento, è certo che sia stato pensato bene, scritto bene e.....che non scappi con la coda tra le gambe per i pareri negativi della burocrazia. Altrimenti è stato pensato male, scritto male e indifendibile = una figura pessima! Era proprio necessaria? Sapere di non sapere è già sapere, diceva qualcuno, ma non sapere e ignorarlo è drammatico. Pensiamo a RM 5S in occasione del C.C. sul bilancio. Nonostante i pareri negativi degli organi di controllo, lo hanno approvato. Si vabbè dice "l' ovvista " lì governano! È vero e si sono battuti contro tutto e tutti. A gtf NO ! Se per Roma, Pomezia, Livorno ecc il vero moV5S viene accusato di inadeguatezza, a gtf di quello che resta del 1° partito&neosurrogato&gruppo a 5S cosa dire ? ZITTI&ROSICATE Vi bastonano mentre affogate!
Citazione
#3 nino bixxio 2017-11-03 15:46
e bravi i grandi critici faziosi, chi per una parte chi per un'altra; ma bisogna essere oggettivi e se il consiglio comunale approva all'unanimità bisogna accettare il verdetto e magari studiarlo e capirlo prima di aprire bocca, altrimenti si fa demagogia e non informazione politica. ogni consigliere vale per 1/16 del Consiglio com. e per 1/16 dei cittadini e va rispettato; i contrari all'unanimità hanno un solo modo: presentarsi alle elezioni politiche, farsi eleggere ed avere 1/16 di voce in capitolo, ma questo si può fare solo alle prossime elezioni, per ora decidono e votano gli eletti, in un sistema democratico, i non eletti o i rinunciatari dovrebbero stare zitti (e rosicare)
Citazione
#2 TOMTOMfatti& 2017-11-03 11:41
MISfatti e FOIA fanno gli straordinari per gli " splenditi " antenati ! Abbiamo conosciuto smargiassi di sx, ma questi exsx oggi neomovimentisti sono i + smargiassi di sempre! Trasformati ? No ! Come canne al vento si piegano ma non si spezzano = sempre sx!
L' operazione " tanto non sanno fare politica " nasce da quando m.scardecchia & vecchiogruppo scoperchiano gli altarini di 30 anni di inciuci. Fatti&MISfatti anche senza FOIA, di scellerate scelte tra dx&sx&speculatori. Per contrastarli e accaparrarsi il nuovo gruppo di spessore, usano: " i migliore " i cavallini di troia a dondolo e la laurea per i grillini ingenui !
Quando un eletto vuole impegnarsi deve saper guidare, organizzare e amministrare. Se preparato, sceglie i collaboratori che sanno svolgere bene le loro mansioni. E senza indulgenza alcuna x coloro che agiscono solo x gli interessi di parte, li manda a catafottere! Il moV5S a gtf fa così anche con i surrogati!
Citazione
#1 #Cavaliere nero 2017-11-02 17:46
Le cose sono andate in modo diverso. la mozione di Citta al governo non è passata ed è passato un atto diverso. Ma di che si parla? Tutta propaganda. hanno vinto tutti? No,hanno perso tutti.
M5S inesistente, maggioranza che cambia idea da un memento all'altro,
Citazione

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna