Informativa
 
Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie policy.

Per quanto riguarda la pubblicità, insieme ad alcuni partner selezionati, potremmo utilizzare dati di geolocalizzazione precisi e fare una scansione attiva delle caratteristiche del dispositivo ai fini dell’identificazione, al fine di archiviare e/o accedere a informazioni su un dispositivo e trattare dati personali (es. dati di navigazione, indirizzi IP, dati di utilizzo o identificativi univoci) per le seguenti finalità: annunci e contenuti personalizzati, valutazione dell’annuncio e del contenuto, osservazioni del pubblico; sviluppare e perfezionare i prodotti.

Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento non proseguendo nel sito od acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, interagendo con un link o un pulsante al di fuori di questa informativa o continuando a navigare in altro modo.

Pavona, protesta dei residenti delle case popolari: famiglie scendono in strada. Chiedono sistemazione rete fognaria

ALBANO LAZIALE (attualità) - Problema che va avanti da troppi anni: cittadini esasperati

ilmamilio.it

Serata molto movimentata a Pavona in via Roma quando intorno alle 18 e 15 una trentina di persone residenti nelle palazzine popolari di proprietà del comune di Roma sono scese e hanno occupato la strada per protestare contro le condizioni di grande degrado che insistono all'interno delle palazzine da 15 anni a causa dei liquami che invadono le case i loro garage, i box e seminterrati. 

parcoUlivi pubb3 ilmamilio

Una situazione mai risolta definitivamente dal comune di Roma. Sul posto sono arrivate alcune pattuglie dei Carabinieri di Albano e alcune volanti del commissariato. Militari e poliziotti  hanno subito cominciato a trattare con i manifestanti.

gierre ottobre 2020 ilmamiliobiodiagno

Alcuni condomini hanno chiamato il sindaco di Albano, Massimiliano Borelli, che ha parlato con alcuni di loro e promesso un interessamento presso l'ufficio patrimonio e assessorato del comune di Roma, proprietario delle palazzine. 

La situazione è ora sotto controllo da parte delle forze dell'ordine. I manifestanti  sono rientrati nelle loro case alla spicciolata.

 

 

gierre ottobre 2020 ilmamiliobiodiagno
 

freeTime1 ilmamilio