I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Marino | Calcio: il modello operativo DF Academy con i piccoli calciatori ai tempi del covid

MARINO (calcio) - Shasa Battelli, responsabile delle categorie “Primi Calci” e “Piccoli Amici”, nonché direttore tecnico della scuola calcio, ha declinato il nuovo “modus operandi” della società marinese

ilmamilio.it - contenuto esclusivo 

C’è chi, nonostante le nuove misure per il contenimento del contagio da Covid-19, non demorde e continua il proprio lavoro. Con questo spirito la DF Academy prosegue l’impegno con gli atleti più piccoli, sempre nel rigido rispetto delle prescrizioni sanitarie.

Shasa Battelli, responsabile delle categorie “Primi Calci” e “Piccoli Amici”, nonché direttore tecnico della scuola calcio, ha declinato il nuovo “modus operandi” della società marinese.

“Siamo stati costretti a rivedere completamente i nostri piani relativi alle strutture di lavoro nei bambini – spiega il tecnico – Dopo la prima fase di apprendimento, stavamo impostando il lavoro concentrandoci completamente sui confronti in 1 contro 1  e dominio del pallone. Queste modalità generalmente rendono gli allenamenti divertenti e funzionali. Il lockdown della scorsa primavera – sottolinea Shasa Battelli – ci ha restituito bambini con tanta voglia di divertirsi e giocare il più possibile, eravamo convinti di aver trovato la giusta strada per andare incontro alle loro esigenze. Il nuovo protocollo ci ha visto costretti a tornare ad allenamenti individuali e senza il minimo contatto, come in estate, che prevedono comunque sfide divertenti e momenti ludici”.

Il tecnico si è soffermato sul modello operativo targato DF Academy applicato sui più piccoli: “Lavorare con esordienti e pulcini è completamente diverso, rispetto agli allenamenti delle fasce di età inferiori. Nei grandi è possibile inserire diverse attività fisiche che contemplano comunque l’uso del pallone, come gare di velocità o rapidità. Al contrario con i primi calci stiamo concentrando l’attività su sfide ludiche simili ai vecchi giochi di strada che rendono meno amaro questo periodo così complicato per tutti. La presenza costante agli allenamenti di tutti i ragazzi – conclude Shasa Battelli - ci rende orgogliosi e convinti che il percorso intrapreso sia buono e darà ottimi risultati”.

 

gierre ottobre 2020 ilmamilio

 

parcoUlivi pubb3 ilmamilio


freeTime1 ilmamiliobiodiagnonewbeautyCar ilmamiliocolline201023 ilmamilio