Informativa
 
Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie policy.

Per quanto riguarda la pubblicità, insieme ad alcuni partner selezionati, potremmo utilizzare dati di geolocalizzazione precisi e fare una scansione attiva delle caratteristiche del dispositivo ai fini dell’identificazione, al fine di archiviare e/o accedere a informazioni su un dispositivo e trattare dati personali (es. dati di navigazione, indirizzi IP, dati di utilizzo o identificativi univoci) per le seguenti finalità: annunci e contenuti personalizzati, valutazione dell’annuncio e del contenuto, osservazioni del pubblico; sviluppare e perfezionare i prodotti.

Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento non proseguendo nel sito od acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, interagendo con un link o un pulsante al di fuori di questa informativa o continuando a navigare in altro modo.

CIBO - Spaghetti alle vongole, un classico intramontabile: alcuni segreti per la preparazione!

ALBANO LAZIALE (attualità) - Il piatto si fa risalire alla tradizione napoletana, dove è conosciuto nella sua versione bianca, con i pomodorini e, nella celebre versione di Edoardo De Filippo, senza vongole ovvero “spaghetti cu 'e vongole fujute”

ilmamilio.it - contenuto esclusivo 

Chi non ha mai mangiato degli spaghetti con le vongole? Stiamo parlando di uno dei piatti più conosciuti, l’incontro più riuscito tra la pasta e il mare, semplice ma rigoroso nella preparazione.

Il piatto si fa risalire alla tradizione napoletana, dove è conosciuto nella sua versione bianca, con i pomodorini e, nella celebre versione di Edoardo De Filippo, senza vongole ovvero “spaghetti cu 'e vongole fujute”.

Si racconta che De Filippo inventò questo piatto in una sera in cui aveva tanta fame ma poche cose nella dispensa, con gli stessi ingredienti degli spaghetti alle vongole ma senza di esse creò l’illusione di mangiare un’ottima pasta  con il sapore del mare.

parcoUlivi ilmamilio

Non è difficile preparare questi spaghetti se però si rispettano poche semplici regole, vediamole insieme!

Al momento dell’acquisto scegliamo le vongole ma teniamo in considerazione anche i lupini, cugini più piccoli ma ben più saporiti.

A casa mettiamo tutto in una bacinella in cui andremo a ricreare la salinità del mare: per 1 litro d’acqua metteremo 30 grammi di sale, cosi da tenere vive le vongole.

La scelta di  spaghetti di qualità è fondamentale, essendo una pasta in bianco ci dovrà aiutare a creare una buona cremosità grazie al suo amido.

Ultimo segreto: come tutti i molluschi le vongole vanno cotte poco! Appena vedi i gusci aprirsi spegni la fiamma e lascia cuocere con il calore della padella con l’aiuto di un coperchio.

Spaghetti alle vongole 

Dopo aver controllato per bene che le vongole non siano rotte o che all’interno abbiano della sabbia, prepara in padella un soffritto con aglio, peperoncino e i gambi del prezzemolo.

Aggiungi dunque le vongole a fiamma viva e sfuma subito con un po’ di vino bianco.

Consorzio Roma OSS ilmamilio

Una volta che il sentore alcolico è sparito e i gusci si saranno aperti copri con un coperchio e spegni la fiamma.

Scola gli spaghetti a metà della loro cottura e terminala nella padella con le vongole, avendo avuto cura di eliminare le vongole ancora chiuse (erano già morte, quindi meglio buttarle).

A cottura terminata spegni la fiamma, aggiungi il prezzemolo tritato e manteca la pasta con un filo d’olio; questa è la parte più delicata, dovrai infatti creare un’emulsione tra l’acqua della pasta e la parte grassa inserita ovvero l’olio, la cremosità del piatto e la sua riuscita si decidono in questa fase!

biodiagno

newbeautyCar ilmamilio

 

freeTime1 ilmamilio

 colline201023 ilmamilio