I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Avviato a Frascati il progetto “In-Pasti Sociali” per il sostegno alle persone con disagio sociale

FRASCATI - (attualità) Il progetto della Coop Sociale Arcobaleno
 
ilmamilio.it -  comunicato stampa
 
Si chiama "In-Pasti Sociali" il progetto gestito dalla Cooperativa Sociale Arcobaleno di Frascati, in partenariato con Agricoltura Capodarco cooperativa sociale di Grottaferrata, che assicurerà fino a 40 pranzi a persone con disagio sociale. Il progetto è stato avviato lo scorso 3 luglio scorso e proseguirà fino al 31 maggio 2018 al centro "Il Girasole" di Frascati, in Piazza Mazzini 8, dove i pranzi saranno somministrati gratuitamente tutti i giorni dal lunedì al venerdì.
 
Per poter usufruire del servizio, che è finanziato dalla Regione Lazio nell'ambito dei bandi per le iniziative di contrasto alla povertà, occorre recarsi dagli operatori del Girasole e chiedere di essere iscritti. Gli operatori verificheranno il possesso dei requisiti per l'accesso al servizio mensa e metteranno anche a disposizione uno sportello di ascolto e di sostegno con la presenza di uno psicologo. Lo sportello è aperto tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 20. I pasti sono preparati al ristorante Capodarco e portati ogni giorno al centro il Girasole di Frascati. Attualmente vengono serviti 25 pasti giornalieri.
 
«Il progetto “In-Pasti Sociali”, che si va ad aggiungere ai servizi della mensa per i poveri della Caritas e dei Frati Francescani di Frascati, sarà un altro fondamentale strumento sociale di sostegno e di contrasto alla povertà - dichiara il Sindaco di Frascati Roberto Mastrosanti -. Ci sono anche tra i nostri concittadini situazioni di difficoltà che trovano nel Girasole un luogo di conforto, per questo ritengo l’impegno della Cooperativa Arcobaleno meritorio e mi auguro che l’iniziativa possa avere continuità anche dopo la naturale scadenza».